ILS annuncia il primo contratto per l’Angara A1.2

Credit: Russian Ministry of Defense

La International Launch Services (ILS) ha recentemente annunciato di aver stipulato il primo contratto di lancio per il loro vettore Angara A1.2, che da un anno ha affiancato il veterano Proton nel carnet della compagnia privata. Il lancio avverrà intorno al 2020, dal cosmodromo di Plesetsk e porterà in un’orbita polare eliosincrona il satellite coreano  KOMPSAT-6.

L’A1.2 è il nuovo vettore medio russo realizzato dalla società statale Khrunichev, azionista unica di ILS dopo l’abbandono nel 2006 della partner Lockheed Martin.
Sviluppato sul booster universale URM-1, ha compiuto il primo e fin’ora unico lancio nel luglio 2014, con un volo suborbitale da Plesetsk per testare il corretto funzionamento del primo stadio e solo parzialmente del secondo stadio URM-2.

Credit: KARI

Credit: KARi

Il satellite KOMPSAT-6, del peso di 1.7 t e prodotto da Airbus Defence and Space per conto del Korea Aerospace Research Institute (KARI), è un satellite per l’osservazione della Terra equipaggiato con un Synthetic Aperture Radar (SAR).

 

 

Il presidente di KARI, Gwang-Rae Cho, ha così commentato l’accordo:

Scegliendo l’A1.2 di ILS, per il lancio del nostro satellite KOMPSAT-6, abbiamo accuratamente valutato le prestazioni, lo storico dei lanci, il prezzo e la garanzia sulla timeline. Abbiamo la più assoluta confidenza nei confronti di ILS, Khrunichev ed il loro nuovo vettore e speriamo di continuare a cooperare con loro per le nostre attività spaziali.

Sulla stessa linea si è anche espresso il vice presidente alle vendite di ILS, Thomas Carroll:

Questa è una sfida significativa perchè in questo settore dei lanci commerciali siamo in competizione con dei providers veramente forti e competitivi. ILS è stata scelta da KARI dopo attente analisi basate su molti fattori, questo conferma la nostra posizione nel mercato dei lanciatori. La nostra esperienza pluriventennale di lanci da Baikonour servirà certamente per garantire l’affidabilità dei nostri servizi anche da Plesetsk.

La collaborazione tra Khrunichev e KARI risale già al 2009, quando una versione depotenziata dell’URM-1 venne utilizzata come primo stadio del vettore coreano KSLV (Naro-1), e ripetuta in altri due lanci nel 2010 e 2013.

Fonte: ILS

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=25536.0

Simone Montrasio

Appassionato di astronautica fin da bambino, gli studi ed il lavoro mi hanno tenuto occupato nel settore chimico industriale fino al 2011 quando ho deciso di cambiare completamente vita e dedicarmi alla campagna. Collaboro felicemente con AstronautiNEWS dalla sua fondazione con una pausa sabbatica tra il 2011 ed il 2013.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.