L-32: Passati altri 2 esami, vado nello spazio 2 minuti più tardi

Samantha Cristoforetti nella centrifuga per un esame di discesa manuale Soyuz. Credit: GCTC
Samantha Cristoforetti nella centrifuga per un esame di discesa manuale Soyuz. Credit: GCTC

Dal Diario di bordo di Samantha Cristoforetti:

Star City (Mosca, Russia), 22 ottobre 2014—Passati altri due esami!

Ieri Anton e io abbiamo entrambi passato il nostro esame di discesa manuale nella centrifuga con un punteggio perfetto. Se ve la siete persa, potete leggere come funziona il tutto in questa nota del diario sul nostro periodo di esami come equipaggio di backup, tranne che questo esame ha avuto luogo nelle centrifuga più piccola, visto che quella con il grande braccio da 18 metri è in manutenzione.

La “piccola” centrifuga ha comunque dato qualche emozione: durante la mia seconda sessione, ha inaspettatamente rallentato fino a fermarsi dopo un forte bang. È venuto fuori che alcuni lavoratori in un’area vicina dell’edificio hanno accidentalmente staccato un cavo che ha causato l’attivazione della risposta di sicurezza della centrifuga e l’inizio di un arresto d’emergenza. Così non è stato un grosso problema: sono stata portata fuori per alcune verifiche e un giro di prova, e dopo abbiamo potuto riprendere l’esame.

Nell’esame di discesa manuale abbiamo preso solo una busta che contiene tutti i 10 profili: 5 per il Comandante e 5 per l’Ingegnere di Bordo. Devo dire che Anton ha preso una busta veramente buona per me: tutte le mie sessioni dinamiche (con la centrifuga in rotazione) erano traiettorie corte, vale a dire che abbiamo simulato il rientro troppo in anticipo nell’atmosfera. Nelle traiettorie corte cerchiamo di volare con un profilo meno ripido, che porta a bassi carichi di G: ieri non ho mai superato 3,6G, il che ha reso il viaggio veramente confortevole. Ben scelto, Anton!

E oggi abbiamo passato il nostro esame di rendezvous. È quando ad Anton capita di pilotare e a me di arrampicarmi nel modulo orbitale per eseguire misurazioni di distanza e velocità con un telemetro laser. Ho scritto un po’ di più qui sul nostro addestramento al rendezvous.

Oh, ieri siamo anche andati al Centro di Controllo di Missione di Mosca per una serie di riunioni pre-volo con il team di controllo del volo sullo stato corrente dei sistemi e delle operazioni. Incidentalmente, ho appreso che i più recenti calcoli balistici hanno spostato l’orario di lancio in avanti per noi. Non un grande cambiamento, solo un paio di minuti. Così, il nostro nuovo orario di lancio è alle 21:01:13 GMT [ora di Greenwich, le 22:01:13 ora italiana—N.d.T.] del 23 novembre.

Nota originale in inglese, traduzione italiana a cura di Paolo Amoroso—AstronautiNEWS. Leggi il Diario di bordo di Samantha Cristoforetti e l’introduzione.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=22275.0

Samantha Cristoforetti

Dal 2009 è un’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Il lancio della sua prima missione, in cui trascorrerà circa sei mesi sulla Stazione Spaziale Internazionale, è previsto per il 24 novembre 2014. È inoltre un ufficiale pilota dell’Aeronautica Militare Italiana con il grado di Capitano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.