Rosetta, 27 giorni all’appuntamento con la cometa

La sonda dell’Agenzia Spaziale Europea ha quasi raggiunto la cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko dopo un inseguimento durato dieci anni, tre sorvoli della Terra, uno di Marte e due asteroidi. La distanza che ora la separa dalla cometa è di soli 19.000 km e lo storico arrivo in orbita alla 67P/C-G è previsto per il prossimo 6 agosto.

E’ dallo scorso maggio che, tramite continue correzioni di rotta, Rosetta si sta posizionando per affiancare la cometa nella sua traiettoria che la porta ad orbitare intorno al sole ogni 6 anni e mezzo.

La cometa ripresa oggi 10 luglio.

La cometa ripresa oggi 10 luglio.

In questi ultimi mesi, man mano che la distanza andava riducendosi, gli strumenti scientifici e le fotocamere hanno riportato molti dettagli fin’ora sconosciuti della cometa, quali la forma, rotazione ed il fatto che la 67P/C-G rilascia nello spazio una quantità pari a circa due bicchieri di acqua ogni secondo sotto forma di vapore.
Con l’avvicinarsi al sole questo fenomeno aumenterà di molto, consentendo alla sonda di osservarlo da una posizione privilegiata ma comunque pericolosa per via dei gas e polveri che viaggiano insieme alla cometa.

Nelle prossime settimane sono attese riprese sempre più dettagliate della superfice della cometa che ha un diametro di circa 4 km.
Per essere catturata dal flebile campo gravitazionale della 67P/C-G, Rosetta dovrà compiere ulteriori 5 correzioni di rotta , andando a ridurre a poco a poco la differenza di velocità con la cometa che attualmente è di quasi 60 m/s.

Una volta in orbita alla cometa inizierà un periodo di osservazione e rilevamento della superficie per selezionare i migliori siti di atterraggio per il lander Philae che, in novembre verrà rilasciato dalla sonda madre per ancorarsi al suolo, analizzarne la composizione e scattare fotografie in alta definizione.

Animazione ESA del viaggio di Rosetta

Fonte: SpaceFlightNow, ESA
Foto Credit: ESA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=21682.0

Simone Montrasio

Appassionato di astronautica fin da bambino, gli studi ed il lavoro mi hanno tenuto occupato nel settore chimico industriale fino al 2011 quando ho deciso di cambiare completamente vita e dedicarmi alla campagna. Collaboro felicemente con AstronautiNEWS dalla sua fondazione con una pausa sabbatica tra il 2011 ed il 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.