NASA inizia i test sui motori di SLS

Il motore RS-25 installato per i test allo Stennis Space Center (NASA)

Giovedì 17 luglio un propulsore RS-25 è stato installato sul Test Stand A-1 presso lo Stennis Space Center della NASA in Mississipi. Si tratta di un passo importante per gli ingegneri che stanno sviluppando lo Space Launch System (SLS), il nuovo lanciatore che permetterà agli astronauti di raggiungere nuove destinazioni nel sistema solare.

I tecnici dello Stennis Center eseguiranno dei test di sviluppo e certificazione al volo sul motore RS-25, una versione modificata del propulsore utilizzato sullo Space Shuttle dal 1981 al 2011. Il primo stadio dell’SLS verrà equipaggiato da 4 propulsori RS-25 simili a quello attualmente sul Test Stand A-1.

“Questa serie di test è un traguardo importante perché sarà la nostra prima opportunità di controllare il motore con un nuovo sistema e di sperimentare le nuove condizioni di ingresso per il propellente che, per l’SLS, sono diverse da quelle dello shuttle”, ha dichiarato Steve Wofford, direttore del programma di sviluppo dei propulsori a propellente liquido di SLS. “Questi test confermeranno che RS-25 sarà in grado di spingere l’SLS”.

I primi test sul motore consentiranno di raccogliere dati sulle performance del nuovo sistema di controllo e sulle altre modifiche. Il sistema di controllo serve a regolare le valvole che gestiscono il flusso di propellente nel motore, determinando la quantità di spinta generata durante il test. In volo, la velocità e la traiettoria del razzo sono determinati proprio dal flusso di propellente. Il sistema di controllo serve anche a gestire la sequenza di accensione, particolarmente importante in un motore sofisticato come l’RS-25. In maniera simile, il sistema controlla anche la sequenza di spegnimento, assicurando che essa avvenga in maniera corretta sia in condizioni normali che di emergenza.

“L’installazione del propulsore RS-25 numero 0525 rappresenta l’inizio di un altro grande progetto di sviluppo di un motore per il volo umano per il Test Stand A-1”, ha dichiarato Gary Benton, direttore dei test sull’RS-25 presso lo Stennis Center.

SLS è progettato per trasportare gli astronauti NASA sulla capsula Orion nello spazio profondo, verso destinazioni mai raggiunte finora come gli asteroidi e Marte. In questo programma NASA sta utilizzando sia elementi sviluppati ex-novo, sia altri esistenti, come ad esempio il motore RS-25.

I test sul propulsore numero 0525 cominceranno nelle prossime settimane in un Test Stand originariamente costruito per le missioni Apollo negli anni ’60. Successivamente è stato utilizzato per altri programmi di sviluppo importanti. NASA ha impiegato quasi un anno di lavori per modificare il Test Stand per le sperimentazioni sull’RS-25.

Fonte: NASA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=21729.0

Matteo Carpentieri

Appassionato di astronomia e spazio, laureato in una più terrestre Ingegneria Ambientale. Lavora come lecturer (ricercatore) all'Università del Surrey, in Inghilterra. Scrive su AstronautiNews.it dal 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.