L-271: Okonomiyaki e il braccio robotico giapponese

Il braccio robotico di Kibo al lavoro con il Canadarm2 della ISS. Fonte: NASA
Il braccio robotico di Kibo al lavoro con il Canadarm2 della ISS. Fonte: NASA

Dal Diario di bordo di Samantha Cristoforetti:

Tsukuba Space Center (Tsukuba, Giappone), 26 febbraio 2014—Continua l’addestramento in Giappone, in parallelo a molte esperienze culturali per Terry e me. Per esempio, ieri i nostri colleghi giapponesi Soichi e Kimiya ci hanno portati fuori durante la pausa pranzo per assaggiare la tradizionale frittella salata “okonomiyaki”. Molto gustosa!

Abbiamo avuto altro addestramento su JEM, in particolare sul sistema di controllo termico e alcuni compiti di manutenzione. Per fare pratica con uno di questi, la sostituzione del filtro HEPA nei condotti di ventilazione, siamo dovuti andare nella camera bianca. Questa è una particolarità unica a Tsukuba: le aule, i mockup di JEM e dell’airlock, il simulatore robotico, e perfino il centro di controllo della missione e la camera bianca, sono molto vicini l’uno all’altro!

Oggi abbiamo avuto un corso di ripasso sul RMS di JEM, il braccio robotico che è installato sulla Exposed Facility (struttura esposta) di JEM ed è controllato dagli astronauti da JEM. Potete vederlo nella foto in un’attività in collaborazione con SSRMS, che è il braccio robotico più grande della Stazione, noto anche come Canadarm2.

Riceviamo molto addestramento al pilotaggio di SSRMS. Visto che il RMS di JEM è piuttosto simile e il suo inviluppo operativo è limitato all’area della Exposed Facility, non abbiamo bisogno di molto addestramento aggiuntivo. Ma dobbiamo acquisire familiarità con tutte le specificità nella nomenclatura, le procedure e le interfacce di controllo, così come con l’ambiente fisico in cui il RMS di JEM opera, e con le viste dalle telecamere che sono disponibili per monitorare il movimento e lo spazio disponibile verso la struttura.

Foto della Expedition 20. Credit: NASA

Nota originale in inglese, traduzione italiana a cura di Paolo Amoroso—AstronautiNEWS. Leggi il Diario di bordo di Samantha Cristoforetti e l’introduzione.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=21049.0

Samantha Cristoforetti

Dal 2009 è un’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Il lancio della sua prima missione, in cui trascorrerà circa sei mesi sulla Stazione Spaziale Internazionale, è previsto per il 24 novembre 2014. È inoltre un ufficiale pilota dell’Aeronautica Militare Italiana con il grado di Capitano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.