Programmata per il 27 gennaio la EVA russa 37a

Kotov e Ryazanskiy in azione nell'ultiam EVA del 2013. Credit: NASA/Rick Mastracchio.

È programmata per domani una attività extra-veicolare russa sulla ISS che avrà come obiettivo principale l’installazione di una coppia di telecamere per l’osservazione della Terra; il primo tentativo, effettuato lo scorso 27 dicembre (EVA-37), non era andato a buon fine a causa di un problema di cablaggio.

Durante la precedente EVA Oleg Kotov e Sergey Ryazanskiy erano riusciti ad installare le telecamere nella posizione corretta all’esterno del modulo Zvezda, tuttavia, dopo l’accensione, a Terra non risultava alcun dato in acquisizione. Dopo un breve troubleshooting all’esterno della ISS gli ingegneri a Mosca hanno chiesto ai due cosmonauti di rimuovere le telecamere e di riportarle all’interno della Stazione.
L’EVA del 27 dicembre è durata più di otto ore, è stata la più lunga attività extra-veicolare russa.

Le due telecamere appartengono alla UrtheCast Corporation di Vancouver,  che si propone di trasmettere in streaming immagini della Terra in alta definizione quasi in tempo reale. La prima telecamera di modesta risoluzione è fissa, mentre la seconda ad alta definizione dispone di un giunto mobile in grado di manovrare e puntare alcuni obiettivi durante il transito della Stazione.
Secondo la stessa UrtheCast la telecamera mobile sarà in grado di risolvere oggetti al terreno con una dimensione caratteristica di almeno un metro, questa telecamera produrrà video di alta qualità disponibili però solamente a pagamento, la telecamera fissa invece avrà una risoluzione massima di cinque metri e produrrà video disponibili gratuitamente sul sito della compagnia. Il progetto fa parte di un un accordo commerciale tra la compagnia canadese, Russian Federal Space Agency ed Energia.

Le due telecamere sono state costruite dal Rutherford Appleton Laboratory of Britain, sono state inviate sulla ISS a bordo di una Progress lo scorso 25 novembre, trasmetteranno le immagini a Terra tramite un dispositivo di fattura canadese e in parte tramite l’attuale sistema di comunicazione della ISS.

L’EVA inizierà alle 15:10 (CET) e sarà trasmessa in diretta su NASA TV  a partire dalle 14:30, entrambi i cosmonauti vestiranno tute Orlan con strisce blu; Kotov, alla sua sesta EVA, sarà denominato EV1, Ryazanskiy, alla sua terza EVA, sarà designato come EV2.

Fonte: SFN.

Filippo Magni

Appassionato di spazio, studente di ingegneria aerospaziale presso il Politecnico di Milano. Collabora all'amministrazione del forum come "Operations Officer". Scrive su AstronautiNEWS da maggio 2009.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.