Nuova Progress (53P) in partenza per la ISS

Progress M-21M at launchpad.
Progress M-21M at launchpad.

È previsto per questa sera il lancio della Progress M-21M che raggiungerà la Stazione Spaziale Internazionale fra quattro giorni, carica con quasi 3000 kg di rifornimenti e materiali. Per questo lancio, è stato previsto appositamente un profilo di rendez-vous lungo per testare una versione migliorata del sistema di docking (Kurs-NA). La maggior parte delle Progress, infatti, raggiunge la ISS in due giorni o in sei ore a seconda del profilo scelto. Kurs-NA a differenza del Kurs-A richiede meno potenza e l’uso di una sola antenna unificata.

Il razzo Soyuz-U è stato trasportato ed posizionato al pad di lancio lo scorso sabato.

Il decollo dal Cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, è previsto per le 21:53:06 (CET). Nove minuti dopo la Progress si troverà in un’orbita preliminare.  Dopo aver dispiegato i pannelli solari ed aver esteso le antenne, inizieranno le procedure di rendez-vous con la stazione.
Mercoledì la Progress si troverà a circa un chilometro dalla ISS allora verranno eseguiti i test del sistema automatico di docking Kurs-NA che presto dovrebbe essere installato anche sugli altri veicoli russi.
La Progress effettuerà il docking al portello del modulo Zvezda venerdì 29 alle 23:28:14 (CET).

Il cargo russo è carico con 800 kg di propellente, 22 kg di ossigeno, 26 kg di altri gas, 420 kg di acqua potabile e 1414 kg di materiale vario: rifornimenti solidi, parti di ricambio, vestiti e beni per l’equipaggio.

La Progress M-21M sarà la 53° navetta automatica russa al servizio della ISS dal 2000.

Dettagli e informazioni aggiuntive sono disponibili qui (in russo).

Aggiornamento

Decollo avvenuto con successo:

 

Copyright immagine: RSC Energia/RKA

Filippo Magni

Appassionato di spazio, studente di ingegneria aerospaziale presso il Politecnico di Milano. Collabora all'amministrazione del forum come "Operations Officer". Scrive su AstronautiNEWS da maggio 2009.