ISS Weekly Status Report – 12.2013

Dettaglio della foto ISS028-E-005671 che mostra ATV attraccato alla ISS - Credit: NASA/Spacemonkey

Pubblichiamo il nuovo report delle attività svolte dagli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

9 settembre

LAB Robotics Work Station (RWS) Loss of Communication (LOC)

Poco dopo la mezzanotte di venerdì sera la C&C Multiplexer/Demultiplexer (MDM) ha perso la connessione con il LAB RWS.
Gli specialisti sono alla ricerca della causa poiché il problema si presenta ad intermittenza.
Una analisi preliminare indica quali possibili cause un problema hardware relativo all’unità elettronica di controllo – Control Electronics Unit (CEU),  o di un problema di timeout software, anche se questo al momento appare come il meno probabile.
Il LAB RWS è attualmente acceso e funziona nominalmente con le RWS attive. Gli specialisti a Terra continueranno a valutare le opzioni per la risoluzione del problema ed aggiorneranno le procedure nel caso si dovesse rendere necessaria la sostituzione della CEU.
Le Launch Commit Criteria Flight Rules associate all’arrivo del cargo Cygnus D-1 richiedono attivi sia Lab che Cupola RWS.

 

Urine Processing Assembly (UPA) Fluids Control Pump Assembly (FCPA) Removal and Replacement (R&R)

L’ingegnere di volo (FE-3) Cassidy ha sostituito oggi la pompa FCPA. Gli specialisti a Terra hanno iniziato una attenta analisi della funzionalità della nuova pompa.  Al momento la sostituzione appare essere stata un’attività di successo, ma gli specialisti attendono di veder completare un ciclo completo, ciclo che si concluderà il giorno successivo. La sostituzione ha visto l’utilizzo dell’ultima pompa FCPA disponibile a bordo della ISS. Una ulteriore FCPA verrà recapitata sulla ISS con la spedizione SpaceX-3.

 

On-board Training (OBT) Cygnus Offset Grapple #1

Oggi gli specialisti a Terra hanno attivato il Mobile Servicing System (MSS) e l’equipaggio della ISS (FE-6 Nyberg e FE-5 Parmitano) ha manovrato lo Space Station Remote Manipulator System (SSRMS) all’interno ed all’esterno dell’alloggiamento del Permanent Multipurpose Module (PMM) Flight Releasable Grapple Fixture (FRGF). Hanno ripetuto questa manovra sei volte e poi manovrato SSRMS nella sua posizione di riposo. Questa è stata la prima delle due sessioni di prova previste per aiutare l’equipaggio a preparare l’arrivo e la cattura del Orbital-Demonstration 1 (Orb-D1) in programma per il 22 settembre 2013. Al termine del test con il braccio robotico Nyberg ha predisposto la videocamera per permettere la visione della Cupola Robotic Workstation (RWS) in vista dell’arrivo del cargo Cygnus.

 

Device for the study of Critical Liquids and Crystallization (DECLIC) Hard drive Exchange

Nyberg ha sostituito il disco rigido DECLIC oggi. Il disco rigido che è stato rimosso è stato riposto all’interno della DECLIC Electronics Locker (ELL). Questa attività è propedeutica all’avvio della prima sessione di test in programma con la Expedition successiva. Questa indagine è importante per lo sviluppo dei sistemi di raffreddamento da utilizzare nello spazio, così come nei sistemi che possono essere utili nel riciclaggio e nello smaltimento dei rifiuti sulla Terra.

 

Change of Command

Oggi il Comandante uscente (CDR) Vinogradov ha trasferito la responsabilità di governo della ISS al CDR Yurchikhin. Il cambio di comando è più che un cerimoniale poiché, in questo caso, ha definito il momento in cui l’equipaggio della Soyuz 35S diventa primo in caso di emergenza sulla ISS. L’equipaggio 35S, composto da Yurchikhin, Parmitano e Nyberg, resterà a bordo della ISS fino al loro ritorno a Terra, attualmente previsto per il 11 Novembre 2013.

 

10 settembre

34S Soyuz Undock & Landing
Soyuz 34S si è sganciata dal Mini-Research Module (MRM)-2 della ISS dando inizio alla fase di ritorno a Terra dell’equipaggio composto dal comandante (CDR) Viogradov e
degli ingegneri di Volo (FE-2) Misurkin e (FE-3) Cassidy.
Prima del distacco l’equipaggio ha effettuato i consueti controlli di tenuta sulle tute e sul portello posto tra il modulo di discesa e il modulo abitativo.
Il comando di sgancio, che ha avviato la fase di rilascio del veicolo Soyuz, è stato inviato alle 06:34 CDT, con la separazione fisica che si è verificata un minuto e mezzo più tardi.
La manovra denominata deorbit burn, accensione dei motori per rallentare la velocità orbitale e dare così inizio alla discesa, è iniziata alle 21:05 CDT. Gli uomini delle squadre a Terra, pronte ad intervenire per il recupero degli astronauti e della capsula, hanno stabilito le comunicazioni radio con l’equipaggio e ottenuto l’acquisizione visiva del paracadute della Soyuz alle 09:46 (CDT). L’atterraggio della Soyuz 34S è avvenuto alle 09:58 (CDT) nel luogo previsto.

 

Cygnus Orbital-Demonstration (Orb-D1) Pregather

(FE-5) Parmitano e (FE-6) Nyberg hanno iniziato la raccolta degli elementi di smaltimento in vista dell’arrivo di Orb-D1 previsto per il 22 settembre 2013. Gli articoli sono stati temporaneamente sistemati presso il Permanent Multipurpose Module (PMM) Endcone.

 

Cupola Robotics Work Station (RWS) Loss of Communication (LOC)

Ieri sera il C&C Multiplexer/Demultiplexer (MDM) ha interrotto il collegamento con la Cupola RWS (backup). La Cupola RWS è attualmente accesa e funziona nominalmente. Questa anomalia è già stata identificata essere causata da un problema software. Gli specialisti sono al lavoro per aggiornare il software. I Launch Commit Criteria Flight Rules associati al volo Orbital D-1 di Cygnus del 17 settembre richiedono attivi e funzionanti sia Lab che Cupola RWS.

 

Urine Processing Assembly (UPA) Fluids Control Pump Assembly (FCPA) Removal and Replacement (R&R)

Cassidy ha sostituito ieri la pompa FCPA. Gli specialisti a terra hanno verificato con successo la funzionalità di tutte le valvole della nuova FCPA. Questa sostituzione ha visto l’utilizzo del ultimo ricambio disponibile a bordo della ISS, tuttavia è previsto che una nuova pompa FCPA arrivi sulla ISS con la missione SpaceX-3.

 

12 settembre

In Flight Maintenance (IFM) Crew Quarters (CQ) Cleaning
L’ingegnere di volo (FE-6) Nyberg ha pulito le prese d’aria di ingresso ed uscita nonchè la ventola ed i sensori di controllo del flusso d’aria.
Questa manutenzione ordinaria è stata eseguita in vista dell’arrivo sulla ISS di nuovi membri dell’equipaggio, arrivo previsto per fine mese.

 

Investigating the Structure of Paramagnetic Aggregates from Colloidal Emulsions (InSPACE)-3 Experiment Runs

(FE-5) Parmitano ha attivato e completato le sessioni InSPACE-3 # 19, 20, 21 e 22, sul totale delle 42 in programma.
InSpace-3 raccoglie e registra i dati sui fluidi contenenti particelle a forma di ellissoide che modificano le proprie proprietà fisiche in risposta ai campi magnetici a cui sono sottoposti. Questa tecnologia si ripromette di migliorare la capacità di progettazione delle strutture, come ad esempio ponti ed edifici, per sopportare meglio le forze sismiche ed in generale per migliorare la progettazione delle strutture.

 

Cygnus Pregather

Parmitano e Nyberg hanno continuato la raccolta di elementi di smaltimento in vista dell’attracco dell’Orbital Demo 1, attualmente previsto per il 22 settembre 2013. Gli articoli sono stati sistemati temporaneamente presso il Permanent Multipurpose Module (PMM) Endcone.

 

13 settembre

Investigating the Structure of Paramagnetic Aggregates from Colloidal Emulsions (InSPACE)-3 Experiment Runs
L’ingegnere di volo (FE-6) Nyberg ha attivato e completato le sessioni InSPACE-3 # 23, 24, 25 e 26, sul totale delle 42 in programma.
InSpace-3 raccoglie e registra i dati sui fluidi contenenti particelle a forma di ellissoide che modificano le proprie proprietà fisiche in risposta ai campi magnetici a cui sono sottoposti.
Questa tecnologia si ripromette di migliorare la capacità di progettazione delle strutture, come ad esempio ponti ed edifici, per sopportare meglio le forze sismiche ed in generale per migliorare la progettazione delle strutture.

 

Node 3 Major Constituent Analyzer (MCA) Mass Spectrometer Remove and Replace (R&R)

(FE-5) Parmitano ha sostituito oggi lo spettrometro di massa – Mass Spectrometer. Il nuovo MCA è stato attivato oggi e inizierà il normale processo di avvio previsto per i nuovi spettrometri di massa. La precisione dei dati MCA dovrebbe giungere ai livelli di specifica entro il 19 settembre.
Dall’avaria del 31 agosto il centro di controllo esegue il monitoraggio telemetrico ambientale dagli analizzatori posti nel Service Module ed in Columbus. Come ulteriore precauzione l’equipaggio stà utilizzando un monitor portatile per rilevare i livelli di ossigeno – Portable Oxygen Monitor (POM) e di anidride carbonica – Carbon Dioxide Monitor (CDM).

 

Cygnus Proximity Communications System (PROX) Activation and Checkout

Gli specialisti dei centri di controllo di Tsukuba e MCC-H hanno lavorato con Nyberg per attivare e verificare l’equipaggiamento PROX situato all’interno del JEM. Queste attività proseguiranno per tutta la notte. L’attività è propedeutica al volo Cygnus Orbital Demo 1 (Orb-D1) il cui lancio è attualmente previsto per il 17 settembre. I Cygnus Launch Commit Criteria Flight Rules richiedono la verifica di due ISS PROX e confermarne il completo funzionamento prima del lancio.

 

Space Station Remote Manipulator System (SSRMS) Checkout

I controllori hanno attivato il Mobile Servicing System (MSS) ed hanno eseguito alcune verifiche al SSRMS Latching End Effector (LEE).
Successivamente hanno manovrato SSRMS nella posizione di utilizzo della Starboard Truss Camera al fine di verificare se i cavi erano nella corretta configurazione richiesta per la cattura di Orb-D1, il cui arrivo è previsto per la prossima settimana.

 

Total Organic Carbon Analyzer (TOCA) Network Connectivity

La scorsa settimana l’equipaggio ha installato un aggiornamento software per il TOCA e collegato un cavo di rete per consentire ai dati TOCA il downlink senza l’intervento dell’equipaggio. Inizialmente la capacità di connettività di rete non funzionava, oggi
l’equipaggio ha deviato il cavo di rete su una porta diversa ed i controllori di volo hanno confermato che ora il TOCA è collegato alla rete locale LAN come previsto.

 

16 settembre

Resist Tubule (Mechanisms of Gravity Resistance in Plants From Signal Transformation and Transduction to Response)
Oggi l’ingegnere di volo (FE-6) Nyberg ha dato l’avvio al Plant Experiment Unit (PEU), con campioni di piante e con un deumidificatore posti all’interno dell’unità dell’esperimento di Biologia Cellulare – Cell Biology Experiment Unit (CBEF).
Dopo 32 giorni di crescita nel PEU, un membro dell’equipaggio della ISS recupererà le camere di coltura e raccoglierà le piante.
Resist Tubule è un’indagine promossa dall’Agenzia Spaziale giapponese che sfrutta l’ambiente di microgravità presente sulla ISS per esaminare le modifiche nei componenti cellulari che sono responsabili della resistenza alla gravità nelle piante. Le conoscenze
raccolte nel corso di questa indagine consentiranno una più efficiente coltivazione di prodotti vegetali nello spazio e sulla Terra.

 

Emergency Mask Replacement In Flight Maintenance (IFM) and Training

Nyberg ha sostituito gli attuali Kit Respiratori con una nuova tipologia di maschere di emergenza. In seguito a ciò tutti i membri dell’equipaggio hanno preso parte ad una sessione di formazione (OBT) per acquisire dimestichezza nell’uso dei nuovi strumenti di emergenza.
Le nuove maschere di emergenza possono essere utilizzate sia in caso di perdite di ammoniaca che in presenza di fumo, mentre i kit di emergenza precedenti erano predisposti solamente per le emergenze relative all’ammoniaca.

 

Orbital-D1 (Orb-D1) Launch Preparations

La data del lancio Orb-D1 è stata spostata dal 17 al 18 settembre. La finestra di lancio si aprirà alle 09:50 CDT. Lo slittamento è dovuto ad un problema di comunicazione tra le attrezzature di supporto a Terra ed il computer di volo di Antares.
Il problema è stato risolto con la sostituzione di un cavo e di uno switch Ethernet ed ora, anche se il lancio è stato ritardato di un giorno, l’attracco alla ISS rimane in programma per il 22 settembre.

 

Common Berthing Mechanism (CBM) Centerline Berthing Camera System (CBCS) Installation and Checkout

Parmitano ha installato la telecamera CBCS sulla finestra del portello del nodo 2 nadir e collegato i relativi cavi video e di alimentazione.
Inizialmente il video acquisito dalla telecamera non è stato osservato come le squadre a Terra avevano previsto. Tuttavia, dopo una analisi ed una revisione dei cablaggi, è stato rilevato un problema ad uno dei cavi video che è stato poi sostituito.
Una volta completata l’installazione, il video della telecamera CBCS è stato instradato verso la Cupola Robotics Work Station (RWS) per le verifiche.
CBCS verrà utilizzato come sorgente primaria durante le fasi di attracco di Cygnus e rimarrà installato fino all’arrivo di Orb-D1.

 

Node 2 Nadir CBM Checkout

Gli specialisti a Terra hanno richiesto una verifica del Nodo 2 Nadir CBM per confermarne la funzionalità prima del lancio Orb-D1.
Un’ulteriore controllo sarà effettuato il giorno che precederà l’attracco.

 

Automated Transfer Vehicle (ATV) Thruster Test

I controllori a Terra hanno eseguito una serie pianificata di accensioni del propulsore T402 di ATV per raccogliere i dati dei sensori di pressione. Il propulsore era stato disattivato dal 15 giugno in seguito ad anomale letture del sensore di pressione. Gli specialisti esamineranno i dati dal test per decidere se reintegrare il propulsore.

 

Pubblicato da AstronautiNEWS / Associazione ISAA

Marco Carrara

Da sempre appassionato di spazio, da piccolo sognavo ad occhi aperti guardando alla televisione le gesta degli astronauti impegnati nelle missioni Apollo, crescendo mi sono dovuto accontentare di una più normale professione come sistemista informatico in una banca radicata nel nord Italia. Scrivo su AstronautiNews dal 2010; è il mio modo per continuare a coltivare la mia passione per lo spazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.