ISS Weekly Status Report – 9.2013

Dettaglio della foto ISS028-E-005671 che mostra ATV attraccato alla ISS - Credit: NASA/Spacemonkey

Pubblichiamo il nuovo report delle attività svolte dagli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

14 agosto

Italian Combustion Experiment for Green Air (ICE GA) Experiment:
Cassidy ha rimosso le guide di allineamento del Combustion Integrated Rack (CIR) per sbloccare il Passive Rack Isolation System (PaRIS), in vista della seconda sessione dell’esperimento denominato ICE GA condotto dagli specialisti a Terra.
Questo nuovo esperimento indaga le caratteristiche di combustione dei combustibili di derivazione biologica e contribuirà a sviluppare l’uso di carburanti ecologici sulla Terra.

 

Extravehicular Mobility Unit (EMU) Checkout:

Cassidy ha effettuato un controllo per valutare lo stato dell’anello di separazione dell’acqua delle EMU 3005 e 3010.
A causa dei problemi riscontrati dalla EMU 3011 durante la EVA USOS # 23, quando il casco di Parmitano aveva mostrato presenza di acqua, gli specialisti hanno determinato che l’anello separatore dell’acqua della EMU funziona al di fuori delle specifiche permettendo ad una quantità eccessiva di acqua di entrare nel circuito di ventilazione.
I risultati preliminari del controllo effettuato da Cassidy rivelano acqua visibile nei condotti.

 

Multi-purpose Small Payload Rack (MSPR):

Dopo aver effettuato ieri la manutenzione al computer portatile del MSPR, oggi Nyberg ha predisposto il banco di lavoro, sostituito il sensore di CO2 e la scatola del sensore della camera di combustione, eseguendo un controllo delle funzionalità.
Queste attività sono propedeutiche ad alcune attività commerciali commissionate dalla Giapponese Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA).
MSPR è progettato per supportare diversi tipi di esperimenti tra cui l’Aquatic Habitat (AQH) e la crescita dei cristalli.

 

Crew Medical Officer (CMO) On-Board Training (OBT):

Cassidy ha completato oggi la sua CMO OBT. Questo è un modulo di Computer Based Training (CBT), ovvero un corso da seguire su un personal computer al quale non è richiesta alcuna interazione con personale a Terra, che viene eseguito periodicamente per mantenere elevata la competenza sull’argomento specifico.
Nyberg ha completato ieri la propria sessione di allenamento.

 

H-II Transfer Vehicle (HTV)-4 Cargo Operations:

Oggi l’equipaggio ha compiuto attività di carico per circa 7,5 ore, completando un totale pianificato di circa 12,7 ore.
Gli specialisti stimano che per completare le operazioni di carico e scarico si rendono necessarie ulteriori 25 ore di lavoro, essendo giunti a completare circa il 69% delle attività previste.

 

15 agosto

Japanese Experiment Module (JEM) Intermodule Ventilation (IMV) Flow Measurements:
Gli ingegneri di Volo (FE-3) Cassidy e (FE-6) Nyberg hanno pulito la superficie delle griglie di ingresso e di uscita del JEM.
Successivamente hanno impostato lo strumento Velocicalc per misurare e verificare l’entità del flusso d’aria in quelle zone. Specialisti di Terra stanno rivedendo i dati per determinare se sono necessarie ulteriori azioni di pulizia.

 

Hicari Experiment:

Nyberg ha rimosso la cartuccia dell’esperimento separando il campione dalla cartuccia per stivarlo per il ritorno a Terra su un prossimo volo.
Hicari è un esperimento scientifico che studia la crescita dei cristalli di silicio-germanio (SiGe) nel Gradient Heating Furnace (GHF).
I risultati saranno utilizzati per lo sviluppo di celle solari più efficienti e nell’elettronica dei semiconduttori.

 

General Laboratory Active Cryogenic ISS Experiment Refrigerator (GLACIER) Installation:

Cassidy ha installato e configurato GLACIER 4 nell’Express Rack (ER) 7. Questo nuovo frigorifero fornisce ulteriore spazio di stivaggio a freddo per esperimenti che richiedono temperature comprese tra +4 C e -160 C.

 

Automated Transfer Vehicle (ATV)-4 Hatch Closure:

Cassidy ha predisposto i rack di ATV nella corretta configurazione per poter effettuare la chiusura del portello.
L’equipaggio ha poi chiuso il portello ed eseguito i controlli sulle perdite. Questa attività è propedeutica alla EVA russa # 34 programmata per domani.

 

H-II Transfer Vehicle (HTV)-4 Cargo Operations:

L’equipaggio ha completato oggi le operazioni del trasferimento del carico di HTV-4. Rimangono da effettuare ancora 8 ore di carico della spazzatura, attività che verrà completata prima della chiusura definitiva del portello.

 

16 agosto

Russian Segment (RS) Extravehicular Activity (EVA) 34:
Extra-Vehicular (EV-1) Yurchikhin e (EV-2) Misurkin hanno completato oggi una sessione extra-veicolare della durata di 7 ore e 29 minuti.
Questa EVA stabilisce un nuovo record poichè risulta essere l’EVA russa di maggior durata.
Durante l’EVA Cassidy e Vinogradov sono stati isolati nei moduli MRM-2/34S. mentre Parmitano e Nyberg hanno avuto accesso ai moduli situati dopo il modulo di servizio – Service Module (SM)

 

Capillary Flow Experiment (CFE)-2:

Nyberg ha estratto ed assicurato sull’area di lavoro – Maintenance Work Area (MWA), l’hardware per l’esperimento denominato CFE, completando la sessione finale delle 11 programmate per questo studio.
CFE-2 studia come i fluidi si muovono su superfici in microgravità. I dati raccolti verranno utilizzati per migliorare i sistemi dei futuri veicoli spaziali.

 

Investigating the Structure of Paramagnetic Aggregates from Colloidal Emulsions (InSPACE)-3:

Parmitano ha predisposto l’esperimento InSPACE-3 installando l’hardware, i cavi e le fiale all’interno dell’Area di Lavoro – Work Volume (WM) e configurando i registratori – Microgravity Science Glovebox (MSG).

Al termine Parmitano ha avviato un esperimento a mò di collaudo.

InSpace-3 raccoglie e registra i dati sui fluidi contenenti particelle a forma di ellissoide che modificano le proprietà fisiche dei fluidi in risposta ai campi magnetici a cui sono sottoposti.
Questa tecnologia si ripromette di migliorare la capacità di progettazione delle strutture, come ad esempio ponti ed edifici, per sopportare meglio le forze sismiche.

 

Advanced Resistive Exercise Device (ARED) Set Screws:

Uno dei cilindri di acciaio inox di ARED sembra essere vicino alla rottura per cui si rende necessario predisporne la sostituzione con uno di alluminio disponibile come backup.
Anche le viti di regolazione hanno una storia di allentamenti e per questo motivo sono previste attività di manutenzione annuali che Cassidy ha eseguito oggi.
Anticipando l’attività di Cassidy, Nyberg aveva provveduto a lubrificare le guide, i rulli ed i meccanismi di ritenzione.

 

Crew Quarters (CQ) Cleaning:

Parmitano ha eseguito alcune attività di manutenzione preventiva. Ha pulito le prese d’aria di ingresso ed uscita nonchè la ventola ed i sensori di controllo del flusso d’aria.

 

DC-to-DC Converter Unit (DDCU) N2P2A Power On Reset (POR):

Questa mattina il DDCU N2P2A ha subito un POR. Al momento dell’evento DDCU N2P2A stava condividendo i carichi elettrici con DDCU N2P3A.
Durante il ripristino il DDCU parallelo prese in carico tutto il lavoro elettrico senza subire alcun impatto per i carichi a valle. Gli specialisti hanno scaricato i log dopodichè hanno riattivato il DDCU che ora stà lavorando nominalmente. I controllori a Terra continueranno a monitorare la funzionalità DDCU.

 

19 agosto

Sound Level Meter (SLM) Operations:
L’ingegnere di volo (FE-5) Parmitano ha eseguito rilevazioni del livello di rumore in tutta la ISS, compresi il modulo Columbus e HTV4.
I dati raccolti sono stati inviati al Centro di Controllo e saranno esaminati dagli specialisti per determinare se si renderà necessario intraprendere azioni volte alla riduzione del rumore.
Lo scorso 5 luglio 2013 l’equipaggio ha dovuto sostituire la pompa WPA2 ma non era stato in grado di reinstallare tutto il coperchio acustico di protezione. I dati raccolti da questa sessione SLM serviranno a valutare l’ambiente acustico presente in Columbus con questa nuova configurazione di WPA2.

 

Advanced Colloids Experiment (ACE-1) Sample:

(FE-6) Nyberg ha attivato la settima delle 10 sessioni previste dall’esperimento denominato ACE. Ha configurato il Light Microscopy Module (LMM) e successivamente ha mescolato il campione permettendo agli specialisti a Terra di osservarne, tramite feed video LMM, l’evoluzione.
ACE-1 è il primo di una serie di indagini che consiste nell’acquisizione di immagini raccolte al microscopio ed utilizzate per esaminare le caratteristiche di un flusso, l’evoluzione e gli effetti su particelle poste all’interno di materiali colloidali.
Questa indagine sfrutta l’ambiente in microgravità presente a bordo della ISS per separare gli effetti indotti dalla gravità terrestre sulle caratteristiche di un flusso, la disposizione e l’ordinamento delle particelle poste all’interno di questi materiali colloidali.

 

Synchronized Position Hold, Engage, Reorient, Experimental Satellites (SPHERES):

(FE-3) Cassidy ha eseguito oggi una sessione dell’esperimento SPHERES. I due obiettivi di questa sessione erano verificare il funzionamento della nuova interfaccia grafica ovvero lo strumento ideato per consentire il controllo dei satelliti e verificare il funzionamento dei nuovi strumenti di interfaccia grafica quando ci sono più satelliti in movimento.
SPHERES è il nome utilizzato per identificare satelliti sferici di dimensioni comparabili ad una palla da bowling che verranno utilizzati all’interno della ISS per testare una serie di istruzioni ben precise per l’esecuzione autonoma di rendez-vous spaziali e manovre di attracco.
Tre sfere in volo libero voleranno all’interno della ISS eseguendo voli in formazione. Ciascun satellite è dotato di proprie capacità di propulsione e navigazione.

 

Ice Crystal-2 Install:

Nyberg ha installato Ice Cell 2 ed Ice Cell 2 Circuit Box nella Solution Crystallization Observation Facility (SCOF).
Ice Crystal-2 è il nome dell’esperimento che prende in esame i tassi di crescita e la stabilità dei cristalli di ghiaccio che si formano in acqua super-raffreddata contenente (AFGP) – glicoproteina antigelo.

 

External Free-floating Object Identified:

Questa mattina l’equipaggio ha notato un detrito galleggiante a poppa dietro la Progress 52 attraccata al nodo nadir. Dopo aver acquisito foto e video del detrito, gli specialisti russi hanno confermato che l’oggetto osservato è un coperchio di una delle antenne situate sul modulo di servizio.
Il Centro di Controllo continuerà a monitorare la traiettoria dell’oggetto ma un’analisi preliminare mostra che non ci sono preoccupazioni relative ad eventuali impatti con la ISS.

 

20 agosto

Spinal Ultrasound Operations:
L’ingegnere di Volo (FE-3) Cassidy ha effettuato la terza delle tre sessioni di ecografia spinale effettuate durante la sua permanenza a bordo della ISS. Questa ricerca si propone di caratterizzare gli effetti della microgravità sulle alterazioni della colonna vertebrale durante e dopo il volo spaziale. I risultati di questa ricerca forniranno i dati necessari a migliorare il benessere degli equipaggi impegnati in missioni spaziali di lunga durata.

 

Fluid Physics Experiment Facility (FPEF) InfraRed (IR) Imager Replacement:

(FE-6) Nyberg ha sostituito il FPEF IR imager con una nuova termocamera a infrarossi che è arrivata sulla ISS con HTV-4.
La nuova termocamera è ora disponibile per l’esperimento denominato Dynamic Surf il cui inizio è previsto durante lo svolgersi della Expedition 37.
FPEF è un esperimento della Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA) il cui scopo è lo studio dei fenomeni di fisica dei fluidi in condizioni di microgravità.
Il Dynamic Surf è parte di una serie di esperimenti riuniti sotto il nome Marangoni.
Marangoni, supportato dalla Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA), indaga i movimenti convettivi in microgravità, un processo guidato dalla presenza di un gradiente di tensione superficiale prodotto dalla differenza di temperatura che si registra nelle interazioni liquido / gas.
I risultati forniranno informazioni su come il calore viene trasferito in microgravità, e consentiranno di migliorare l’efficienza dei sistemi di gestione termica.

 

Surface Telerobotics Operations:

(FE-6) Nyberg ha eseguito l’ultima delle tre sessioni previste per questa Expedition relativa all’esperimento denominato Surface Telerobotics.
Questa ricerca esamina come un equipaggio in orbita possa efficacemente teleguidare robot a Terra seppur limitato dal vivere nello spazio all’interno di un veicolo spaziale.

 

Deck Crew Quarters Cleaning:

(FE-5) Parmitano ha pulito i condotti di aspirazione e scarico nonchè il sensore del flusso dell’aria del Deck Crew Quarters. Queste sono attività standard di manutenzione preventiva che vengono effettuate periodicamente a bordo della ISS.

 

Node 3 Condensate Sampling:

(FE-3) Cassidy ha prelevato campioni di condensa dal condotto delle acque reflue del nodo 3. Questi campioni saranno spediti a Terra per l’analisi.

 

21 agosto

Spinal Ultrasound Operations:
L’ingegnere di Volo (FE-5) Parmitano, con l’assistenza di (FE-3) Cassidy, ha eseguito la seconda delle tre sessioni di ecografia spinale effettuate durante la sua permanenza a bordo della ISS.

Questa ricerca si propone di caratterizzare gli effetti della microgravità sulle alterazioni della colonna vertebrale durante e dopo il volo spaziale.

I risultati di questa ricerca forniranno i dati necessari a migliorare il benessere degli equipaggi impegnati in missioni spaziali di lunga durata.

 

Multifiltration (MF) Bed Remove and Replace (R&R):

In base ad una analisi effettuata dal Total Organic Carbon Analyzer (TOCA) l’acqua prodotta dalla Water Processor Assembly (WPA) mostra un trend in crescita dei valori di carbonio organico – Total Organic Carbon (TOC). Quanto osservato oggi trova riscontri con quanto già osservato nel 2010 e nel 2012, anomalia che fu attribuita a suo tempo ad una rottura dei filtri MF Beds.
Per correggere questa anomalia (FE-3) Cassidy ha provveduto ad una sostituzione degli stessi.

 

Russian Segment (RS) Extravehicular Activity (EVA) #35 Preparation:

I membri russi dell’equipaggio oggi lavoreranno mezza giornata, andando a dormire prima del solito, visto che dovranno svegliarsi tre ore prima del solito in vista della EVA # 35.
Questa attività extraveicolare richiede il supporto del Russian Ground Sites (RGS) e necessita del coordinamento tra l’equipaggio e gli specialisti a Terra.

 

Material Science Laboratory (MSL) Solidification and Quench Furnace (SQF) Sample Cartridge Exchange:

Nel maggio del 2013 il processo di solidificazione di una lega – Solidification along a Eutectic path in Ternary Alloys (SETA) SCA-2#4 posta all’interno di MSL – Materials Science Laboratory, è stato interrotto a causa di un riavvio incontrollato del computer di controllo – MSL Standard Payload Computer (SPLC).
Il gruppo di ingegneri ha predisposto nel frattempo una azione correttiva per prevenire ulteriori reboot non pianificati ed in seguito a ciò, Parmitano ha rimosso il campione incompleto, rimasto in MSL dal maggio scorso, con uno nuovo.

 

Pubblicato da AstronautiNEWS / Associazione ISAA

 

Marco Carrara

Da sempre appassionato di spazio, da piccolo sognavo ad occhi aperti guardando alla televisione le gesta degli astronauti impegnati nelle missioni Apollo, crescendo mi sono dovuto accontentare di una più normale professione come sistemista informatico in una banca radicata nel nord Italia. Scrivo su AstronautiNews dal 2010; è il mio modo per continuare a coltivare la mia passione per lo spazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.