L-473: La Cupola quando è tempo di cattura

HTV-4 visto da Cupola poco prima della cattura con il braccio robotico. Fonte: NASA
HTV-4 visto da Cupola poco prima della cattura con il braccio robotico. Fonte: NASA

Dal Diario di bordo di Samantha Cristoforetti:

Johnson Space Center (Houston, USA), 15 agosto 2013—Oggi ho il corso sul Track & Capture (inseguimento e cattura) di cui ho già parlato nella nota L-478.

C’è molto lavoro di preparazione per mantenersi pronti a un rendezvous con un Free Flier (veicolo in volo libero) e la successiva cattura. In genere una squadra di due persone si scambierà il ruolo principale quando è il momento di passare alle operazioni robotiche. Il VV1 (Visiting Vehicle Officer 1, ufficiale 1 del veicolo in visita), che ha avuto la responsabilità principale durante la fase di rendezvous, passa a un ruolo di supporto durante le operazioni di cattura. Il VV2, invece, metterà le mani sui comandi per eseguire la cattura. Chiamiamo quel ruolo M1.

Configurazione di Cupola per la cattura di HTV-4. Fonte: NASA

Configurazione di Cupola per la cattura di HTV-4. Fonte: NASA

Come potete vedere nella foto, c’è una configurazione piuttosto complessa nella Cupola in un giorno di cattura. Abbiamo la postazione di lavoro robotica, compresi i comandi manuali, con cui pilotiamo il braccio. Ma abbiamo anche il pannello di controllo del veicolo in visita, con cui lo comandiamo di passare alla deriva libera appena prima della cattura: quando lo afferriamo e diventa rigidamente collegato alla stazione non vogliamo che i suoi thruster si accendano, così disattiviamo i sui sistemi di guida e lo lasciamo semplicemente libero di fluttuare nello spazio per alcuni secondi. Sul pannello di controllo abbiamo anche comandi per fare allontanare il veicolo in una situazione non nominale. E naturalmente, come potete vedere nella foto, ci sono una varietà di monitor per le viste dalle telecamere esterne e alcuni laptop.

Ho anche allegato una foto postata da Karen Nyberg della sua vista di HTV-4 quando lei e Chris Cassidy lo hanno catturato la settimana scorsa.

Nota originale in inglese, traduzione italiana a cura di Paolo Amoroso—AstronautiNEWS. Leggi il Diario di bordo di Samantha Cristoforetti e l’introduzione.

  Copyright Associazione ISAA 2006-2020 - Vedi qui i dettagli della licenza.

Discutine con noi su ForumAstronautico.it

Sviluppi e aggiornamenti su questa notizia sono disponibili su ForumAstronautico.it

Samantha Cristoforetti

Ingegnere ed ex ufficiale dell'Aeronautica Militare, dal 2009 è un’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Ha volato nello spazio per 199 giorni, dal 23 novembre 2014 all'11 giugno 2015 per la missione Futura, svoltasi a cavallo tra Expedition 42 ed Expedition 43.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.