Dragon verso la stazione spaziale internazionale

Matteo Carpentieri

Appassionato di astronomia e spazio, laureato in una più terrestre Ingegneria Ambientale. Lavora come lecturer (ricercatore) all'Università del Surrey, in Inghilterra. Scrive su AstronautiNews.it dal 2011.

2 Risposte

  1. andrea ha detto:

    Complimenti alla SpaceX, hanno completato il lancio con un motore KO riprogrammando il profilo del lancio automaticamente, ottima affidabilità.

    • Matteo Carpentieri ha detto:

      Già. Niente di nuovo, per carità, succedeva la stessa cosa durante i lanci del Saturn nelle missioni Apollo, ma fa piacere vedere che anche il Falcon 9 è a prova di anomalia (fino ad un certo punto, ovviamente…).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.