Dawn in viaggio verso Cerere

Il 5 settembre i controllori di missione NASA hanno ricevuto conferma che Dawn ha lasciato la debole attrazione gravitazionale dell’asteroide Vesta. La sonda è ora ufficialmente in viaggio verso il pianeta nano Cerere.

Dawn è partita dalla rampa 17-b di Cape Canaveral nel settembre del 2007. A luglio del 2011 è arrivata presso la sua prima destinazione, Vesta, diventando il primo satellite a entrare in orbita intorno ad un asteroide. Utilizzando i suoi motori a ioni ha speso più di 13 mesi a studiare e mappare l’asteroide cambiando più volte l’orbita.

Le greatest hits di Dawn presso Vesta:

Sempre utilizzando la debole, ma costante, spinta dei propulsori a ioni Dawn ha impiegato le ultime settimane ad allontanarsi da Vesta fino a lasciare l’area di influenza gravitazionale dell’asteroide alle 8:26 CEST del 4 settembre 2012. Secondo quanto riportato dal sito SpaceflightNow.com, la partenza della sonda da Vesta è stata ritardata a causa di un problema ad una ruota di reazione, utilizzata per il controllo dell’assetto. È la seconda volta che Dawn deve fare i conti con un problema alla ruota di reazione. Mentre gli ingegneri valutano il da farsi, la sonda sta attualmente utilizzando i razzi di manovra per controllare l’assetto.

Vesta ripresa dalla sonda Dawn in allontanamento. (c) NASA

Identificato nel 1807, Vesta è stato il quarto asteroide ad essere scoperto. Con le sue dimensioni di 573 x 557 x 446 km è il secondo oggetto della fascia degli asteroidi, che comprende milioni di oggetti orbitanti in una regione di spazio compresa tra Marte e Giove. Prima dell’arrivo di Dawn poco si sapeva di questo asteroide gigante, pochissime e indistinte le immagini disponibili provenienti da telescopi spaziali e terrestri. La missione di Dawn su Vesta ha contribuito ad ampliare le nostre conoscenze sugli albori del sistema solare. Il Principal Investigator della missione, Christopher Russell della UCLA, ha dichiarato: “Dawn ha rivelato quanto Vesta sia speciale come sopravvissuto della prima giovinezza del sistema solare. Possiamo oggi affermare che Vesta è più simile ad un piccolo pianeta che ad un tipico asteroide”.

La seconda destinazione di Dawn, che raggiungerà all’inizio del 2015, è il pianeta nano Cerere. Con i suoi 980 km circa di diametro è l’oggetto più grande della fascia degli asteroidi. Scoperto da Giuseppe Piazzi nel 1801 fu inizialmente considerato l’ottavo pianeta del sistema solare (ancora non si conosceva Nettuno). Nel corso del 19esimo secolo, quando cominciarono ad essere scoperti numerosi corpi celesti nella fascia degli asteroidi, Cerere perse il suo status di pianeta per essere retrocesso ad asteroide. Con la revisione della classificazione del 2006 Cerere è stato promosso a pianeta nano (per confronto è grande poco meno della metà di Plutone). Lo studio di Cerere, esattamente come avvenuto per Vesta, servirà a incrementare ulteriormente le nostre conoscenze relative alla formazione del sistema solare.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=18383

Matteo Carpentieri

Appassionato di astronomia e spazio, laureato in una più terrestre Ingegneria Ambientale. Lavora come lecturer (ricercatore) all'Università del Surrey, in Inghilterra. Scrive su AstronautiNews.it dal 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.