Vincitori CCiCap: SpaceX e la Dragon

La Space Exploration Technologies (SpaceX) è una delle tre società ad essersi aggiudicate il contratto di supporto allo sviluppo per mezzi abitati destinati alla ISS della NASA.
Nel contratto annunciato ieri, SpaceX si è aggiudicata contributi, vincolati al raggiungimento delle milestone prefissate, per un ammontare complessivo di 440 milioni di dollari.
SpaceX punta ad eseguire il primo volo della capsula Dragon con equipaggio entro il 2015, con il successivo contratto commerciale che partirebbe dal 2017.
Il programma si avvantaggerebbe dello sviluppo già completato della capsula nella versione cargo e del vettore Falcon 9 e i prossimi contributi verrebbero destinati allo sviluppo dei sistemi dedicati al supporto del volo umano.
In particolare, nei prossimi mesi è previsto lo sviluppo dei sistemi di ritenzione degli astronauti, la progettazione e lo sviluppo del sistema di abort basato sui propulsori SuperDraco, un sistema di atterraggio morbido utilizzando i medesimi propulsori SuperDraco, il design avanzato del cockpit e del sistema di supporto vitale, la Integrated System Requirements Review, la Integrated Critical Design Review e una serie di Review intermedie dedicate.
Oltre alle milestone documentali, sono previsti, nei 21 mesi di durata del contratto, la qualifica della struttura primaria della capsula, il test di pad abort dal LC40 di Cape Canaveral entro il 2013, e nella primavera del 2014 il test in volo del sistema di abort in condizioni di massima pressione dinamica.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=18217

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.