ATK e ULA testano con successo il propulsore GEM-60

Le società americane ATK ed United Launch Alliance (ULA) hanno svolto con successo, lo scorso 31 Maggio, presso il sito di Promontory, Utah, un ground test a freddo sul booster a propellente solido GEM-60 (Graphite Epoxy Motor) impiegato sui vettori Delta IV di ULA.

Gli obiettivi principali di questa accensione statica, erano la misurazione delle prestazioni del propulsore alle basse temperature per la qualifica di un nuovo ugello direzionale e per la verifica dell'efficienza di un nuovo isolamento dell'ugello stesso, nel range di temperature più basso del profilo termico operativo del GEM-60. Incidentalmente, il test è valso anche come qualifica per la transizione del processo produttivo dell'ugello stesso da un fornitore esterno agli stabilimenti di ATK.

Scott Lehr, vice presidente e general manager di ATK Aerospace Group, Defense & Commercial Division, ha spiegato che ATK, iniziando a produrre internamente gli ugelli, sarà in grado di fornire del valore aggiunto ai propri clienti.

Il dispositivo, del diametro di 60 pollici (152,4 cm) è un sistema propulsivo racchiuso in un guscio in materiale composito.
Il successo di questo test rappresenta una importante pietra miliare nel processo di qualifica dell'ugello orientabile del GEM-60. I dati iniziali indicano che il motore, largo 60 pollici e lungo 53 piedi (16,2 metri) e raffreddato al suo interno a 30 F (-1,1 °C), si è comportato come previsto producendo una spinta di circa 122.500 kg per 90 secondi.

Il GEM-60 è un booster laterale sviluppato per ULA dalla ATK nel 2000 per aumentare il payload dei lanciatori Delta IV Medium+. La prima configurazione a due unità GEM-60 ha inaugurato la carriera della famiglia dei Delta IV nel Novembre 2002, mentre la prima configurazione a quattro unità ha volato nel 2009. Complessivamente, il GEM-60 ha servito per 11 volte con successo i Delta IV Medium+ dal 2002.

Il prossimo test sul GEM-60 è previsto per il prossimo Settembre e sarà un test ad ugello fisso.

Fonti: SpaceRef.com; atk.com

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=17795.new#new

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)