ESA interessata a strutture NASA per i test su Vinci

L’Agenzia Spaziale Europea (ESA) sta considerando l’utilizzo della B-2 Spacecraft Propulsion Research Facility della NASA, in Ohio, per i test su Vinci, lo stadio superiore criogenico che ESA sta sviluppando per la prossima versione dell’Ariane 5.

Il centro di ricerca in questione si trova a circa 80 km di distanza dal NASA Glenn Research Center di Cleveland; nel caso venisse utilizzato dall’ESA per i test su Vinci, si renderebbero necessarie delle riparazioni al sistema di estrazione del vapore per poter simulare le condizioni di alta quota a cui dovrebbe operare il propulsore. Il sito NASA è già stato utilizzato in passato da ESA per i test sulla separazione del fairing di Ariane 5 nel 1996. NASA lo ha utilizzato per l’ultima volta nel 1998 per i test sullo stadio superiore del Delta 3.

Secondo quanto riportato dal sito SpaceNews.com, l’ESA si accollerebbe tutte le spese, stimabili nell’ordine di alcuni milioni di dollari, anche perché non sono previsti altri clienti oltre all’agenzia europea. In questi giorni le due agenzie stanno negoziando un accordo, ma la decisione definitiva non è prevista prima dell’autunno.

Per i test sull’Ariane 5 Midlife Evolution (ME), ESA sta considerando anche lo sviluppo di un’altra struttura, da costruire ex-novo presso un centro test per razzi a propellenti liquidi tedesco gestito dal DLR a Lampoldshausen. Il sito NASA sarebbe complementare o alternativo a questo nuovo impianto.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=17464.new#new

Matteo Carpentieri

Appassionato di astronomia e spazio, laureato in una più terrestre Ingegneria Ambientale. Lavora come lecturer (ricercatore) all'Università del Surrey, in Inghilterra. Scrive su AstronautiNews.it dal 2011.