Il Comandante Chris Ferguson lascia la NASA

L'astronauta Chris Ferguson, il Comandante dell'ultima missione del programma Space Shuttle dello scorso mese di Luglio, lascerà l'agenzia spaziale statunitense il 9 Dicembre prossimo, per accettare un impiego nel settore privato.

“Chris è stato un vero leader alla NASA,” queste le parole dell'Amministratore dell'agenzia spaziale americana Charles Bolden, “e non solo come Comandante dello Space Shuttle. Egli è stato anche un esemplare impiegato civile, un distinto ufficiale della marina, ed un buon amico. Sono certo che avrà successo anche nella sua prossima carriera applicando le sue abilità ed i suoi talenti nei futuri impegni che dovrà affrontare.”

Ferguson, capitano dell'U.S. Navy in congedo, è stato il comandante dell'STS-135, l'ultimo volo dello Space Shuttle Atlantis nonché 135esima e finale missione del trentennale Space Shuttle Program.
L'STS-135 ha rappresentato per Ferguson la sua terza missione spaziale nel corso della quale sono state portate sull'International Space Station circa 4,5 tonnellate di rifornimenti e pezzi di ricambio. Prima della sua assegnazione a questa storica missione, Ferguson ha ricoperto il ruolo di vice-capo dell'Astronaut Office presso il Johnson Space Center di Houston.

“Chris è stato un grande amico, un professionista incredibile ed un bene inestimabile per il team della NASA e per l'Astronaut Office,” ha commentato Peggy Whitson, capo degli astronauti della NASA. “La sua leadership eccezionale ha contribuito ad assicurare il perfetto volo dell'ultimo Space Shuttle, un giusto tributo alle migliaia di persone che hanno reso possibile l'intero programma.”

la prima esperienza spaziale di Ferguson è stata quella di pilota dell'Atlantis con l'STS-115 nel 2006, durante la quale sono stati portati sulla Stazione Spaziale i segmenti di traliccio P3/P4. Nella seconda missione della sua carriera, egli è stato Comandante dell'Endevour nella STS-126 del 2008.  In questa missione, Chris ed il suo equipaggio hanno portato sull'ISS il sistema di riciclo dell'acqua e del hardware logistico, oltre a scambiare alcuni membri del personale residente.

Chris Ferguson è stato selezionato come astronauta nel 1998. Dopo aver completato il suo addestramento iniziale, egli ha ricoperto incarichi tecnici relativi ai Main Engines dello Shuttle, all'External Tank, ai Solid Rocket Boosters ed al software di volo. E' stato anche il CAPCOM di quattro missioni dello Shuttle: STS-118, 120 (il primo volo di Paolo Nespoli), 128 e 129.
Complessivamente, Ferguson ha accumulato oltre 40 giorni nello spazio.

Fonte: NASA/JSC

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=16798.new#new

Marco Zambianchi

Spacecraft Analyst per la missione Gaia presso ESA/ESOC, è fondatore di ForumAstronautico.it, e co-fondatore di AstronautiCAST. Conferenziere di astronautica al Planetario di Lecco fino al 2012, scrive ora su AstronautiNEWS ed è Presidente dell'associazione ISAA.

Una risposta

  1. 19 dicembre 2011

    […] Ferguson lascia la NASA e si insedia alla […]