STS-135: In corso il carico dei propellenti

La giornata del lancio, venerdì 8 luglio, si è aperta con il carico dei propellenti criogenici nell’External Tank. Le operazioni hanno avuto inizio alle 8:01 italiane, e si completeranno in circa 3 ore.

I manager NASA hanno infatti deciso di tentare il lancio previsto per questo pomeriggio alle 17.26 italiane anche se le previsioni permangono, al momento, sul 70% di NO GO. Il direttore di volo spera infatti di lanciare sfruttando un’apertura parziale e temporanea della coltre nuvolosa sopra il Pad 39-A, come successo altre volte in passato.

Il rifornimento dello space shuttle è un’operazione particolarmente delicata, poiché coinvolge elementi chimici ipergolici come l’ossigeno e l’idrogeno allo stato liquido, che proprio per restare liquefatti alla nomale pressione atmosferica vengono essere raffreddati a temperature estreme.

I propellenti vengono pompati nell’External Tank in due fasi distinte. La prima è divisa a sua volta in vari momenti momenti, denominati “slow fill”, “fast fill” e “topping, durante le quali si inietta la maggior parte dei liquidi superfreddi nei rispettivi serbatoi. La seconda, che si svolge quando il “pieno” è sostanzialmente completato, è detta di “refill”, e consente di apportare piccole quantità di propellente in sostituzione di quanto si vaporizza attraverso le valvole di sicurezza. A contatto con la temperatura dell’atmosfera infatti LOX e LH2 vanno in ebollizione e tendono a riassumere forma gassosa.

Facendo ricorso ad un’analogia irriverente potremmo  paragonare l’External Tank ad una enorme “pentola a pressione” caricata con 553.358 litri di ossigeno liquido (LOX) alla temperatura di – 183° C, e di 1.497.440 litri di idrogeno liquido (LH2) alla temperatura di -253° C. Grazie alle valvole di sicurezza di cui è dotata è possibile tenere sotto controllo la pressione generata dalla gassificazione di parte di questi propellenti superfreddi.

L’equipaggio di Atlantis, formato dal comandante Christopher Ferguson (CMD), Douglas Hurley (PLT), Sandra Magnus (MS1), e Rex Walheim (MS2), è stato svegliato alle 6.50 ora italiana, e dopo la colazione e le ultime visite mediche procederà ad indossare le speciali tute LES verso le 13.05. Gli astronauti lasceranno l’edificio O&C verso le 13.30, e una volta giunti in rampa inizieranno a salire a bordo di Atlantis intorno alle 14.00.

Alle 15.21 è prevista la chiusura del portello della navetta; mezz’ora dopo tutto il personale ausiliario presente nella “white room” avrà evacuato la zona.

Alle 16.21 il direttore di lancio Mike Leinbach effettuerrà un check con tutte le stazioni per poi dare il via alle fasi finali del conteggio alla rovescia.

Entro le 16.26 tutto il personale (tranne gli astronauti) dovrà aver lasciato la zona di sicurezza del KSC.

Alle 16.57 Mike Leinbach verificherà nuovamente lo stato di tutti i sistemi e delle stazioni.

Alle 17.17 il countdown uscirà dall’ultima delle pause programmate; alle 17.19 verrà retratto il braccio che sostiene la white room lasciando libero il passaggio ad Atlantis.

Alle 17.19 si aprirà la finestra di lancio; l’equipaggio chiuderà le visiere degli elmetti, tutti i sistemi saranno configurati per l’imminente lancio; si testeranno gli attuatori cardanici dei tre SSME e delle superfici mobili delle ali; si attiveranno le APU.

A T-6 secondi saranno accesi i poderosi SSME. Se i computer di bordo verificheranno il regolare funzionamento dei razzi dello Shuttle, alle 17.26 saranno innescati gli SRB e  Atlantis potrà decollare alla volta della Stazione Spaziale Internazionale.

Ricordiamo che tutte le fasi saranno commentate in diretta sul canale video di AstronautiCAST, e che la diretta sarà garantita anche in caso di scrub con conseguente spostamento del lancio a sabato o domenica.

E’ possibile seguire le emozionanti fasi del countdown in diretta grazie al lavoro di Filippo “quasar” Magni sulle pagine di ForumAstronautico.it.

Ecco il programma dettagliato delle ultime fasi del conto alla rovescia, partendo dalle 13.30 italiane di oggi venerdì 8 luglio.
03...45...00...13:36......Crew departs O&C building
03...15...00...14:06......Crew ingress
02...25...00...14:56......Astronaut comm checks
02...00...00...15:21......Hatch closure
01...30...00...15:51......White room closeout

01...10...00...16:11......Begin 10-minute built-in hold (T-minus 20m)
01...00...00...16:21......NASA test director countdown briefing
01...00...00...16:21......Resume countdown (T-minus 20m)

00...59...00...16:22......Backup flight computer to OPS 1
00...55...00...16:26......KSC area clear to launch

00...49...00...16:32......Begin final built-in hold (T-minus 9m)
00...24...00...16:57......NTD launch status verification
00...09...00...17:17:46...Resume countdown (T-minus 9m)

00...07...30...17:19:16...Orbiter access arm retraction
00...05...00...17:21:46...Launch window opens
00...05...00...17:21:46...Hydraulic power system (APU) start
00...04...55...17:21:51...Terminate LO2 replenish
00...04...00...17:22:46...Purge sequence 4 hydraulic test
00...04...00...17:22:46...IMUs to inertial
00...03...55...17:22:51...Aerosurface profile
00...03...30...17:23:16...Main engine steering test
00...02...55...17:23:51...LO2 tank pressurization
00...02...35...17:24:11...Fuel cells to internal reactants
00...02...30...17:24:16...Clear caution-and-warning memory
00...02...00...17:24:46...Crew closes visors
00...01...57...17:24:49...LH2 tank pressurization
00...00...50...17:25:56...SRB joint heater deactivation
00...00...31...17:26:15...Shuttle GPCs take control of countdown
00...00...21...17:26:25...SRB steering test
00...00...07...17:26:39...Main engine start (T-6.6 seconds)
00...00...00...17:26:46...SRB ignition (LAUNCH)

Marco Zambianchi

Spacecraft Analyst per la missione Gaia presso ESA/ESOC, è fondatore di ForumAstronautico.it, e co-fondatore di AstronautiCAST. Conferenziere di astronautica al Planetario di Lecco fino al 2012, scrive ora su AstronautiNEWS ed è Presidente dell'associazione ISAA.

Potrebbero interessarti anche...