STS-134: Flight Day 2

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Nel corso del secondo giorno di missione per STS-134, il primo trascorso completamente nello spazio, gli astronauti dell’Endeavour hanno effettuato un’accurata ispezione dello scudo termico e delle piastrelle ceramiche che lo compongono, seguendo la procedura introdotta dopo l’incidente fatale occorso allo shuttle Columbia nel 2003.
Il controllo non sembra avere rilevato aree danneggiate, ma i filmati verranno comunque analizzati da un team di ingegneri a terra, i quali daranno la conferma ufficiale del buono stato dello strato protettivo.

Gli astronauti inoltre hanno controllato l’efficienza delle tute spaziali che sarranno utilizzate per le attività extraveicolari previste dal piano di missione, nonché dei sistemi che consentiranno, nella giornata del 18 maggio (FD3), l’aggancio della navetta con la Stazione Spaziale Internazionale, programmato per le 12.16 ora italiana.

L’obiettivo primario di STS-134 è la consegna e l’installazione sulla ISS dell’Alpha Magnetic Spectrometer 2, nonchè di diverse parti di ricambio utili per la futura vita operativa dell’avamposto orbitale.

Durante la giornata gli astronauti si sono alternati ai controlli del braccio robotico dello shuttle, esteso con l’OBSS, per controllare lo stato del naso, dei bordi d’attacco delle ali in carbonio-carbonio e di tutto il sistema di protezione termica di Endeavour. Al termine di queste operazioni Vittori e Johnson hanno agganciato la piattaforma logistica ELC-3 con il braccio robotico, per preparalo all’installazione sulla ISS prevista poco dopo l’aggancio tra shuttle e stazione.
Fincke e Feustel si sono invece affacendati nella preparazione delle tute spaziali che dopo l’attracco verranno trasferite nell’airlock Quest, dal quale gli astronauti usciranno per quattro volte nei prossimi giorni. Le “passeggiate spaziali” avranno l’obiettivo di lasciare la Stazione nella migliore forma possibile prima del ritiro della flotta degli shuttle, e per questo saranno particolarmente ricche di compiti da svolgere.

Feustel ha poi completato un controllo dei sensori dell’ “Orion Rel-nav Risk Mitigation”, o STORRM. Questo sistema sta volando a bordo di Endeavour per esaminare la bontà delle tecnologie impiegate dai sensori stessi, che saranno determinanti per le future manovre di avvicinamento e attracco delle capsule Orion alla Stazione Spaziale Internazionale.
In particolare si raccoglieranno dati e telemetria sia durante le normali manovre di approccio, attracco e distacco di Endeavour e ISS, ma anche durante una specifica manovra di attracco, che verrà appositamente ripetuta.

Ecco il calendario del giorno di missione 3, che avrà inzio alle 4.56 ora italiana del 18/5.
DATE/CEST…DD…HH…MM…SS…EVENT
Mer 04:56…01…14…00…00…STS crew wakeup
Mer 06:21…01…15…25…00…Group B computer powerup
Mer 06:36…01…15…40…00…Rendezvous timeline begins
Mer 07:46…01…16…50…00…Spacesuit removal from airlock
Mer 08:05…01…17…09…50…NC-4 rendezvous rocket firing
Mer 09:37…01…18…41…23…Ti
Mer 09:41…01…18…45…00…ISS daily planning conference
Mer 10:46…01…19…50…00…Start Pitch Maneuver
Mer 11:06…01…20…10…00…Begin approach timeline
Mer 12:15…01…21…19…00…DOCKING
Mer 12:36…01…21…40…00…Leak checks
Mer 12:36…01…21…40…00…Orbiter docking system prepped for ingress
Mer 13:06…01…22…10…00…Group B computer powerdown
Mer 13:36…01…22…40…00…Hatch open
Mer 14:36…01…23…40…00…Welcome aboard!
Mer 14:46…01…23…50…00…Safety briefing
Mer 15:16…02…00…20…00…SRMS unberth ELC-3
Mer 15:56…02…01…00…00…SRMS hands ELC-3 to SSRMS
Mer 16:21…02…01…25…00…SRMS ungrapples ELC-3
Mer 16:31…02…01…35…00…SSRMS maneuvers to install ELC-3
Mer 17:41…02…02…45…00…ELC-3 install (stage one)
Mer 17:51…02…02…55…00…Video playback ops
Mer 17:56…02…03…00…00…ELC-3 install (stage two)
Mer 18:16…02…03…20…00…SSRMS ungrapples ELC-3
Mer 18:21…02…03…25…00…ELC-3 power cable mate
Mer 20:56…02…06…00…00…STS crew sleep begins
Mer 21:41…02…06…45…00…ISS evening planning conference
Mer 21:31…02…08…35…00…ISS crew sleep begins

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=15552.new#new

Marco Zambianchi

Spacecraft Analyst per la missione Gaia presso ESA/ESOC, è fondatore di ForumAstronautico.it, e co-fondatore di AstronautiCAST. Conferenziere di astronautica al Planetario di Lecco fino al 2012, scrive ora su AstronautiNEWS ed è Presidente dell'associazione ISAA.