STS-134: Flight Day 12 – EVA 4 e record infranti

L’ultima EVA della missione STS-134 e del programma Space Shuttle, condotta da Mike Fincke e Greg Chamitoff, è stato il compito principale del Flight Day 12.
Il primo task affidato ai due passeggiatori spaziali ha riguardato il trasferimento definitivo dell’OBSS dalla navetta Endeavour al segmento S1 del Truss della ISS, con una manovra che si è conclusa alle 5:42 italiane di venerdì 27 maggio anche grazie all’assistenza del pilota di Endeavour Greg Johnson e dell’ingegnere di volo Ron Garan, entrambi ai controlli del braccio robotico dal modulo Cupola.
Introdotta per agevolare l’ispezione dello scudo termico delle navette dopo lo sfortunato incidente di STS-107, la prolunga del braccio robotico Canadarm, dalla ragguardevole lunghezza di 15 metri circa, è ora diventata parte degli utensili disponibili per gli astronauti della ISS sotto la nuova denominazione di “ISS boom assembly”.
Successivamente Fincke e Chamitoff hanno recuperato un PDGF (Power Data Grapple Fixture) dalla parte terminale sinistra del Truss e lo hanno collegato all’ISS boom assembly, in modo che questi possa essere impugnato dal braccio Canadarm 2 della ISS.
L’ultimo tra i compiti principali da svolgere nell’EVA sono stati alcuni interventi sul manipolatore robotico Dextre, una sorta di “mano” superacessoriata a disposizione di Canadarm 2. Sul pallet spaziale ELC-3 sono stati infatti rimossi i fermi ad un ricambio per Dextre portato in orbita con Endeavour.
Compoletato questo passaggio Fincke e Chamitoff hanno iniziato a riordinare utensili e materiale utilizzato, per riportarsi poi verso il modulo airlock Quest dove alle 13.39 italiane è stata ripristinata la pressione atmosferica, ponendo fine ad un’EVA storica durata 7 ore e 24 minuti.
Tutte le attività esterne sonon state filmate e fotografate dal comandante di Endeavour, Mark Kelly.

Venerdì ha visto il raggiungimento di altri due record: alle 11.02 italiane infatti Fincke e Chamitoff hanno raggiunto la millesima ora di attività extraveicolare dedicata all’assemblaggio e alla manutenzione della Stazione; Fincke poi è diventato un recordman egli stesso, quando alle 2 di sabato mattina ora italiana è diventato l’americano con più giorni di volo spaziale sulle spalle, ben 377, sorpassando la precedente detentrice, Peggy Whitson, oggi capo dell’Uffico Astronauti della NASA.
Forumastronautico e ISAA fanno i più sinceri e grandi complimenti all’amico Mike Fincke, che abbiamo avuto occasione di conoscere personalmente nel corso di AstronautiCON 4.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=15620.new#new

Marco Zambianchi

Spacecraft Analyst per la missione Gaia presso ESA/ESOC, è fondatore di ForumAstronautico.it, e co-fondatore di AstronautiCAST. Conferenziere di astronautica al Planetario di Lecco fino al 2012, scrive ora su AstronautiNEWS ed è Presidente dell'associazione ISAA.

Potrebbero interessarti anche...