ISS Daily Report – Sabato 12 Marzo 2011

ISS Daily Report Sabato 12 Marzo 2011

A seguito dell’intensa settimana di lavoro, stamane l’equipaggio ha beneficiato di mezz’ora in più di sonno.
Inoltre è giornata di home-cleaning e per tre ore i residenti si dovranno rimboccare le maniche per le pulizie settimanali.

Nel segmento russo, il TsUP di Mosca ha dato supporto tecnico a Kaleri che ha dovuto lavorare al generatore di ossigeno Elektron O2, pressurizzando parte del circuito e configurando alcune valvole per lo start-up. Una volta attivato, Kaleri ha dovuto monitorarlo per i consueti primi 10 min, per intervenire nel caso sopraggiungesse un surriscaldamento altrimenti non “visibile” via software.

Cady ha chiuso le protezioni esterne degli oblò in vista di un primo test dei thrusters della Soyuz TMA-01M, programmato per domani.

– alle 5:20 am, Paolo Nespoli ha condotto un collegamento radioamatoriale con gli studenti della scuola media Statale “Francesco d’Assisi” e con la scuola elementare “Don Lorenzo Milani”, di Modugno – Bari. Il segnale ricevuto dalla ISS è stato chiaro e pulito in entrambi i passaggi.
– alle 8:30 am, Cady Coleman si è invece collegata con gli studenti presenti presso Shri Krishna Vithyaalayam Matric School, di Pollachi – India.
– alle 9:00 am EST, i sei membri dell’equipaggio hanno sostenuto la settimanale teleconferenza con il MCC-Houston e il TsUp Mosca per discutere gli eventi orbitali della prossima settimana.

CEO (Crew Earth Observation): con il passaggio della Stazione, si è colta l’opportunità di eseguire sequenze fotografiche dei danni subiti dal Giappone a seguito del tremendo terremoto e del conseguente tsunami che ha causato ulteriori danni e inondazioni. Il passaggio notturno del centro e del nord di Honshu, ha potuto indicare quelle aree con danni alle infrastrutture della distribuzione elettrica. Il tempo di ripresa è stato limitato a 3 minuti circa.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.