ISS Daily Report – Sabato 05 Marzo 2011

ISS Daily Report Sabato 05 Marzo 2011

Questa mattina, Paolo Nespoli ha eseguito un prelievo di sangue a Cady Coleman, a Mike Barratt e poi a se stesso, il tutto finalizzato al supporto dell’esperimento JAXA denominato MYCO (Mycological Evaluation of Crew Exposure to ISS Ambient Air). MYCO vuole esplorare il rischio di adesione dei microrganismi per inalazione e attraverso la pelle, per determinare quali funghi agiscono come allergeni sulla ISS. Ulteriori campioni vengono raccolti nella cavità nasale, la faringe e sulla pelle durante la verifica pre-volo, durante e dopo la permanenza a bordo. Prima della raccolta dei campioni, i membri dell’equipaggio non devono ne mangiare ne bere nulla (tranne acqua), ne lavarsi il viso e i denti.

Scott Kelly ha impegnato parecchio della sua giornata lavorativa con la manutenzione di OGS (Oxygen Generation System) in Nodo 3, flussando condotte, installando temporaneamente un filtro per la pulizia del circuito di ricircolo ed estraendo dei campioni di materiale da esaminare in un secondo momento. Questo intervento è stato pensato per fornire campioni (pre e post filtro) e dati di pressione, per sviluppare una configurazione di risanamento sul lungo termine per porre fine alla questione del pH troppo basso all’interno del circuito di ricircolo e che limita l’OGS nei suoi tempi di attivazione.

Buona parte dei membri dell’equipaggio ha continuato nell’attività di riconfigurazione e allestimento del PMM Leonardo, i compiti di oggi prevedevano lo smontaggio di varie strutture che erano servite per stivare gli imballi e l’installazione di ZSR (Zero-g Stowage Rack) prelevati da Columbus più altro trasferimento di materiale in diversi punti della Stazione.
Paolo Nespoli si è occupato del troubleshooting al CDRA (quello presente in US Lab) per identificare e isolare il cortocircuito tra riscaldatore primario e il telaio che ha causato il primo inizio di malfunzionamento lo scorso 28/02. Paolo armato di multimetro ha investigato misurando il valore di resistenza in vari punti, mentre il riscaldatore secondario continua a funziona senza problemi. Il CDRA presente nel Nodo 3 funziona regolarmente.

Cady Coleman ha riposizionato la VSW (Video Streaming Workstation) dal Nodo 2 in US Lab per utilizzarla a breve quando verrà spostato nuovamente HTV-2 Kounotori dopo la partenza del Discovery.
Alle 10:08 am EST, Cady ha inviato un messaggio PAO TV di congratulazioni per il loro 10° anniversario di attività, al POC (Payload Operations Center) presso il Marshall Space Flight Center di base a Huntsville:
“Un saluto a tutti voi presso il Centro Marshall Space Flight. Sono l’ingegnere di volo della Expedition 26 Cady Coleman a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Io e i miei colleghi abbiamo voluto ritagliarci un momento per inviare a tutti gli amici e colleghi del Centro le nostre congratulazioni per il raggiungimento del 10° anniversario del vostro magnifico team. Fin dal Marzo 2001, avete fornito costantemente il necessario supporto a noi, quassù sulla Stazione. Il vostro lavoro è preziosissimo per la programmazione delle nostre attività scientifiche perché l’International Space Station è un laboratorio scientifico di rilevanza mondiale come nessun altro. I nostri più sinceri ringraziamenti per un lavoro così ben fatto e che sicuramente proseguirà allo stesso livello per i prossimi 10 anni. Complimenti di nuovo e auguri per questo importante anniversario.”

Vozdukh aggiornamento: purtroppo dopo l’ottimo avvio dell’altro giorno il dispositivo l’altra notte si è bloccato di nuovo a causa di un sovrariscaldamento della pompa. L’equipaggio ha eseguito alcune operazioni che hanno permesso il riavvio ma in modalità ridotta. La pompa incriminata, è uno dei componenti che nel grosso intervento dei giorni scorsi che non è stato sostituito o rimaneggiato.

Middeck Transfers: il trasferimento materiale cargo in ingresso e uscita dal Discovery è stato praticamente completato.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.