ISS Daily Report – Martedì 15 Marzo 2011

ISS Daily Report Martedì 15 Marzo 2011

Ultimo giorno per Expedition 26 e primo giorno operativo per il nuovo comandante Dmitri Kondratyev (con Scott Kelly che ha ripreso temporaneamente il ruolo di FE-3).

Paolo Nespoli ha continuato il suo intenso lavoro con il cargo giapponese HTV-2 e installando alcune RSP (Return Stowage Platforms), sul tardi Paolo si è collegato con gli specialisti cargo presso l’MCC-Houston per discutere il punto della situazione. Paolo ha configurato anche l’ATU (Audio Terminal Unit) del nuovo CQ (Crew Quarters) installato nel Nodo 2.

Cady Coleman ha lavorato principalmente alla periodica attività di service al WHC (Waste & Hygiene Compartment) e sostituendo l’RFTA (Recycle Filter Tank Assembly). Il nuovo RFTA era arrivato con il Discovery (altri due ricambi nuovi sono stati inviati con HTV 2) quello smontato ora è stato stivato nel PMM Leonardo.

Alex Kaleri è stato impegnato per parecchie ore all’interno della Soyuz TMA-01M fino a quando non è riuscito a comunicare al team presso il TsUP Mosca che tutto il carico era definitivamente a posto. Come di consueto a bordo della Stazione si è proceduto allo spegnimento di quegli apparati non indispensabili e che per le loro funzioni potrebbero interferire con le comunicazioni o l’avionica di bordo della Soyuz.

Le ultime preparazioni con l’attivazione dei sistemi di bordo della TMA-01M verranno iniziate alle 8:00 pm, con Kaleri che effettuerà la check-list finale. Alle 9:10 è previsto l’ingresso nella capsula e i saluti finali tra i membri dell’equipaggio, la partenza è fissta per le ore 00:27 am. Il controllo di assetto della Stazione passerà sotto il segmento per alcuni aggiustamenti fino alla modalità in volo libero attorno alle 00:23 am per lo sgancio della capsula. Alle 1:41 am circa il controllo della Stazione ritornerà sotto l’USOS.

Soyuz TMA-01M Post-Undock Tests:
come da istruzioni, quando la Soyuz si sarà allontanata di circa 50 metri dal boccaporto di MRM2, verranno eseguiti i test di verifica dei comandi digitali (con il nuovo RODK – Manual Attitude Control in Digital Mode). Dopo il test, alle 00:36 am il veicolo eseguirà un’accensione di 20 sec per allontanarsi dalla ISS spostandosi in direzione zenith e dietro la Stazione. Alle 00:37am verrà eseguito il secondo test, questa volta con il ROAK (Manual Attitude Control in Analog Mode) utilizzando i nuovi sensori angolari (che saranno monitorati dall’amperometro). Il deorbit seguirà alle 3:07 am circa.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.