ISS Daily Report – Lunedì 21 Febbraio 2011

ISS Daily Report Lunedì 21 Febbraio 2011

Paolo Nespoli ha iniziato la seconda sessione dell’esperimento JAXA “Biological Rhythms” con il quale ha utilizzato degli elettrodi in abbinamento allo strumento DWH (Digital Walk Holter) per la registrazione dell’elettrocardiogramma iniziale. La sessione avrà una durata di 24 ore.

Scott, Cady e Paolo una volta riuniti nei pressi del boccaporto Zenith del Nodo-2 hanno aperto il portellone per accedere al cargo giapponese, attraccato nella nuova posizione.

Nel segmento russo, Kaleri si è dedicato alla periodica manutenzione della toilette nel modulo SM e delle relative connessioni. Successivamente lo stesso Kaleri e Oleg hanno impegnato circa due ore nel modulo di discesa della Soyuz TMA-01M per una ripassata alle procedure di undocking dal momento che il 5 Marzo si sta delineando la possibilità di eseguire una separazione momentanea del veicolo russo, per poter produrre documentazione fotografica della Stazione Internazionale in configurazione completa dei veicoli cargo e del Discovery. Durante lo studio delle procedure, una speciale attenzione è stata riposta in tutte le sequenze in cui viene uitilizzata la console Neptune della Soyuz.

Kaleri si è occupato poi di preparare l’attrezzatura utile al primo ingresso nel cargo europeo ATV Keplero (kit per l’analisi atmosferica, filtri etc). Inoltre lui e Paolo Nespoli, hanno effettuato un ulteriore ripasso delle procedure di docking del cargo europeo. Dmitri tra le attività di routine ha avuto in programma la verifica di come si è svolto l’aggiornamento automatico del software antivirus sui laptop russi, in seguito ha aggiornato manualmente tutte quelle macchine che non sono collegate in rete.

Alle 10:50 am EST, Cady e Paolo si sono collegati con gli specialisti per discutere eventuali criticità durante la fase di check dello scudo termico dello Shuttle nel momento della manovra RPM (R-bar Pitch Maneuver).

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.