Glonass-K-1 in orbita

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Dopo alcuni rinvii è stato finalmente lanciato oggi dal Cosmoderomo di Plesetsk il razzo vettore Soyuz-2-1b/Fregat che ha immesso in orbita il prototipo di una nuova serie di satelliti per il sistema di navigazione Russo.

Il decollo è avvenuto alle 04,07 CET, dal complesso di lancio Pad 43/4, del poligono situato nella zona artica della Russia.

Il satellite Glonass-K-1 è stato costruito dalla società ISS Reshetnev, la quale ha utilizzato la propria piattaforma Express-1000A, già prevista per alcuni satelliti per telecomunicazioni.

Ogni satellite della nuova serie pesa circa la metà dei satelliti Glonass-M attualmente in esercizio.

Esso è dotato di canali di trasmissione dei segnali sia per usi militari che civili.

Il satellite è previsto per una durata operativa di circa dieci anni.
Un secondo satellite, già costruito, verra lanciato prossimamente.

Per il prosieguo del programma è prevista la mesa in orbita di due satelliti per volta, utilizzando vettori Soyuz-2 con partenza da Plesetsk, mentre continuerà la messa in orbita dei attuali satelliti Glonass-M a tre per volta, da Baikonur, con i vettori Proton.

Fonte: Roscosmos

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.

Potrebbero interessarti anche...