ISS Daily Report – Mercoledì 26 Gennaio 2011

ISS Daily Report Mercoledì 26 Gennaio 2011

Al risveglio, Paolo Nespoli e Cady Coleman hanno completato la loro ottava sessione del Reaction Self Test (Psychomotor Vigilance Self Test on the ISS).

Nel segmento russo, Alex Kaleri ha utilizzato lo strumento CMS (Countermeasure System, che fa parte di una specifica suite) per il controllo dell’aria all’interno del modulo SM, alla ricerca di sostanze nocive come il benzene, lo stirene e la formaldeide. Altre attività di Kaleri hanno compreso:
– la verifica di alcune connessioni del recente lavoro di allestimento per il sistema BSPN.
– la rimozione del sistema di docking della Progress 39P.
– l’installazione di due maniglie all’esterno del portellone del cargo 39P.
– la registrazione dei dati del payload scientifico esterno Expose-R (l’esperimento europeo contiene sementi, spore, funghi e batteri esposti direttamente nello Spazio).
– la ripresa di una serie di fotografie dell’esperimento tedesco REU (Robotic External Unit) che era stato in precedenza dismesso durante la precedente EVA-26.

Oleg da parte sua si è occupato di:
– eseguire cicli di carica/scarica dei pacchi batterie delle Orlan usate con l’ultima EVA-27.
– verificare l’efficienza di una pompa manuale che deve durare fino all’arrivo del cargo Progress 42P, il prossimo Aprile, quando arriverà una nuova pompa.
– completare l’ispezione di alcune unità idrauliche del circuito chiuso del sistema di controllo termico russo.

Paolo Nespoli ha eseguito un nuovo ciclo di manutenzione al CSA-CP (Compound Specific Analyzer-Combustion Products) sostituendo nuovamente la batteria e calibrando lo strumento. Il CSA-CP è un dispositivo di tipo passivo e molto sensibile, utilizzato per la scoperta di eventuali deboli combustioni (principio di incendio).

Dopo il lavoro di Scott per liberare completamente la bay F3 di KIBO, Paolo Nespoli nella tarda giornata ha riconfigurato i pannelli AVCO (Air Volume Closeout) per poterli trasferire al nuovo “Kobairo rack” in arrivo a bordo di HTV-2. Paolo si è poi dedicato alla preparazione di Cupola attivando la stazione di comando e controllo RWS (Robotic Work Station) e applicando le imbragature/corrimano per sostenere lui e Cady dal momento che le operazioni di cattura del cargo giapponese verranno seguite dall’interno di Cupola. Ha inoltre configurato l’HTV/HCP (Hardware Command Panel) stendendo un cablaggio dal JPM fino a Cupola e testando poi il tutto.

Alle 9:40 am EST, Paolo Nespoli ha dato il suo supporto ad un evento PAO TV di ESA e ASI dalla città di  Roma.

HTV-2 riepilogo: ieri 25/01 il cargo giapponese ha completato altre tre accensioni (quattro in tutto) tutte nominali. Alla fine HTV-2 si é trovato a circa 3400 Km all’inseguimento della Stazione ISS e sotto di circa 26 Km.

Lancio Progress: dal cosmodromo Baikonur la procedura di lancio del cargo Progress 41P è entrata nella fase finale del countdown, il lancio è previsto per domani alle ore 8:31 am EST.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.