ISS Daily Report – Martedì 31 Agosto 2010

ISS Daily Report Martedì 31 Agosto 2010

Nei minuti precedenti sono stati aperti i ganci di serraggio poi, alle 7:21 am EDT, Progress 38P si è separata dal boccaporto di poppa del modulo SM in orario sulla tabella di marcia.
Il cargo volerà in free-fly per circa una settimana in modo autonomo e il rientro atmosferico è previsto per 06 Settembre. A bordo della Stazione, Yurchikhin ha monitorato la fase di separazione dall’oblò, imbracciando la Nikon D3 (f80-200 mm) e concentrandosi in modo particolare sull’interfaccia di attracco per verificare eventuali danni. Korninko ha utilizzato questo momento per eseguire un test con la telecamera esterna Klest (KL-154M installata nel 2005) , registrando il video direttamente su una SONY HVR-Z1

L’esperimento MYCO, o meglio la raccolta dei vari campioni si è svolta senza problemi inserendo poi il tutto all’interno di MELFI.

Yurchikhin si è sottoposto al test di valutazione fisica, spendendo un’ora sul TVIS (non motorizzato in questo test) indossando la bardatura Kardiocassette KK-2000 che include tre elettrodi da torace.

Mentre la Stazione sorvolava RGS-21 (Russian Ground Site 21) Kornienko ha controllato la funzionalità di trasmissione VHF del segmento russo. I tre astronauti russi hanno quindi proseguito con la fase di passaggio delle consegne a Yurchikhin (Expedition 25).

Wheelock ha montato e configurato la sua bardatura da utilizzare con T2/COLBERT, si tratta della sua seconda sessione in versione “strumentale”. Di recente si sono verificate alcune anomalie a dei trasduttori che inviavano dati falsati. Per ripristinare le condizioni iniziali gli specialisti hanno identificato i trasduttori funzionanti e fatto rimpiazzare quelli in avaria con due ricambi di scorta.

Vibrazioni strutturali, nota: nel corso del weekend, i controllori a Terra hanno osservato delle leggere oscillazioni sul traliccio esterno lato starboard. Sono state notate attraverso le immagini della telecamera esterna montata su S1 truss e della JPM camera. Gli ingegneri sono andati a rivedere le registrazioni dell’accelerometro, ma non è ancora stata identificata nessuna fonte di vibrazioni. Ulteriori valutazioni saranno eseguite domani per determinare se spostare la base mobile MT dal WorkSite2 a WS4, come da programma.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.