ISS Daily Report – Martedì 03 Agosto 2010

ISS Daily Report Martedì 03 Agosto 2010

Nel segmento russo Skvortsov e Kornienko, hanno portato a termine la loro sessione per il periodico esame medico che riguarda il conteggio dei globuli rossi nel sangue.

Nel settore USOS si continua con la preparazione delle due EVA di emergenza per la sostituzione del modulo pompa del Loop-A, che fa parte del sistema attivo esterno per il controllo termico.

Tracy, Wheelock e Shannon hanno riguardato le procedure di decontaminazione di ammoniaca qualora venissero interessati, durante le operazioni esterne. L’ammoniaca allo stato gassoso non intacca le tute EMU, allo stato solido neppure ma possono restare intrappolate parti solide tra le piege del tessuto, mentre in forma liquida “bagna” la superficie delle EMU e lo spazzolamento non serve. La soluzione usata é la sublimazione attraverso il trasferimento di calore conduttivo, ed é la soluzione più efficace per l’eliminazione dell’ammoniaca. Si utilizza infatti, uno speciale attrezzo riscaldatore che viene pressato sulla supeficie contaminata e che rimuove l’NH3 per sublimazione.
Dopo la rimozione dell’ammoniaca visibile a occhio nudo, le EMU devono poi essere trattare per 30 min in baked-out (un riscaldamento complessivo per eliminare i prodotti volatili, in pratica un processo artificiale per accelerare il processo di evaporazione). L’equipaggio esegue poi dei cicli di depressurizzazione e ripressurizzazione dell’airlock per eliminare il contaminante.

Tracy e Wheelock hanno poi lavorato a lungo alla riconfigurazione degli attrezzi, destinati originariamente a svolgere i compiti di EVA-15.

All’interno di MRM2 Poisk, Yurchikhin ha preparato l’unita Glovebox-S per l’esperimento scientifico ASEPTIC, che ha lo scopo di indagare l’affidabilità sperimentale per quanto riguarda l’aspetto delle condizioni asettiche (soprattutto nella preparazione delle unità scientifiche nei laboratori).

Shannon inoltre ha lavorato estensivamente ad una serie di task di routine che prevedono controlli, verifiche, cambi di ciclo di alcune attrezzature, riposizionamento sensori etc. tec. necessari alla Stazione.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.