ISS Daily Report – Lunedì 23 Agosto 2010

ISS Daily Report Lunedì 23 Agosto 2010

Yurchikhin ha completato il periodico aggiornamento del programma IUS AntiVirus che riguarda i laptop non collegati in rete, e che non vengono interessati dai comandi da remoto. Yurchikhin ha poi proseguito per parecchie ore, a stivare il materialke da gettare all’interno del cargo 38P (separazione prevista per il 31/08).

Tracy ha impegnato invece parecchie ore all’interno di Columbus nell’uso del sistema HMS USND (Health Maintenance System / Ultrasound). Tracy si è quindi sottoposta allo scanner visivo/oculistico, eseguita da Shannon in veste di CMO (Crew Medical Officer).
Dopo l’allestimento dell’attrezzatura video, Wheelock ha lavorato all’hardware FSL VMU (Fluids Science Laboratory / Video Management Unit), smontandolo in parte (ha tolto due HDD e un DLT – Digital Line Tape) e riconfigurandolo come in origine, prima della modifica apportata da Soichi Noguchi lo scorso Marzo (operazioni conseguenti ai ripetuti problemi di comunicazione dati e dal momento che diversi tentativi per sistemarlo erano risultati vani).

Al momento, TVIS ha manifestato una anomalia di minore importanza. Ci sono alcuni rumori insoliti emessi con la macchina in movimento, e una delle slitte di rinvio sembra un po’ deformata. Gli ingegneri del team di supporto a Houston stanno verificando il fenomeno. Nel frattempo Skvortsov & Kornienko, che hanno la necessità di essere “in forma” per il loro rintro sulla Soyuz, hanno avuto il “Go” per l’uso di COLBERT.

Progress 38P Commission Report: è stato pubblicato il rapporto della commisione che ha analizzato il problema di abort avvento durante il docking della Progress 38P. Il problema è stato causato dal ricevitore KURS-P di 38P che è andato in shut down per un comando di emergenza automatico scattato, quando il trasmettitore sulla ISS (KURS-A) non è stato attivato nello stesso momento a 8 Km di distanza.
Questo ritardo ha fatto si che 38P ricevesse solo del “rumore” che ha causato l’attivazione automatica dello shut down. Successivamente, quando dalla ISS è stato attivato KURS-A il sistema di 38P è riuscito a sincronizzarsi e portare il cargo a 2800 metri, ma nelle stringhe di comando era rimasto lo shut down di emergenza che a quel punto ha impedito un ulteriore avvicinamento della Progress.
A quel punto la Progress 38P ha volato insieme alla ISS in modalità passiva-safe e due giorni dopo, è stato eseguito il docking alla ISS sempre per mezzo di KURS. Per prevenire futuri problemi con il rumore, il ricevitore KURS verrà attivato molto più tardi in pratica a 3 Km (con un segnale più forte), mentre la trasmittente continuerà ad essere accesa a 8Km. Inoltre gli specialisti verificheranno che il segnale ricevuto da KURS sia sufficientemente potente, prima che l’equipaggio inizi la fase operativa. Tra l’altro, indipendentemente da questo fatto, uno dei tre canali di trasmissione della ISS ha una anomalia è verrà riparata. Per la Progress 39P, verrà utilizzata un configurazione a due canali.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.