ISS Daily Report – Lunedì 12 Luglio 2010

ISS Daily Report Lunedì 12 Luglio 2010

Shannon ha iniziato la sua seconda raccolta di campioni biologici (urine e sangue) con Tracy in veste di assistente. Il materiale, come al solito verrà poi inserito in MELFI (- 80°C)

Nel segmento russo, è stato eseguito un aggiornamento del software antivirus Norton AV, questa volta per i laptop che non sono in rete (RSS1, RSK1, RSK2, RSE1). Resta fuori dal gruppo il RSS2 che invece viene settimanalmente aggiornato (di solito il Venerdì) da remoto via Houston.

Tracy ha in programma l’installazione dell’hardware EarthKAM, che per la prima volta verrà inserito nel rack WORF. Ricordiamo che EarthKAM è una Kodac DCS 760, ed esegue gli scatti da remoto a servizio di un programma educational. Le richieste di studenti vengono caricare nel software del laptop che poi attiva la DCS,  che nei tempi stabiliti scatta le foto. Le immagini poi, eseguono il percorso al contrario, dal laptop al downlink a Terra. WORF invece è sostanzialmente una camera di circa 0,8 m3 alloggiata in un rack e può supportare fino a tre payload simultaneamente. Il WORF prevede un impianto in cui alloggiare strumenti di telerilevamento orientati sulla Terra, interfacciandosi con la finestra/oblò del laboratorio Destiny. Comunque sia, WORF al momento non è ancora attivo, inoltre il laptop di supporto a EathKAm è andato in crash e il setup non è stato possibile terminarlo. Gli studenti di circa 50 scuole dovranno pazientare ancora un po’.

Shannon si è occupata di Cube-Lab installando il piccolo payload, Cube-Lab è una piattaforma low-cost di circa 1 Kg, anch’esso  utilizzato all’interno di un programma educational. Il payload nonostante tutto è piuttosto versatile è puo interfacciarsi con piccoli moduli standard all’interno di Express Rack. Shannon si è dedicata anche alla raccolta degli attrezzi US da prestare ai colleghi russi per l’attività EVA che verrà eseguita da Mikhail & Fyodor.

Alle 10:15 am, EDT l’intera Expedition 24 ha condotto una riunione in teleconferenza con Expedition 25 per la tradizionale passaggio di consegne preliminare, giusto un esercizio.

Oxygen Generator Assembly (OGA) Update: l’unità ORU del generatore di Ossigeno è definitivamente considerato in avaria.
I passi successivi saranno quelli di determinare e finalizzare procedure atte a veicolare da qualche altra parte l’acqua prevalentemente acida per sostituire l’unita ORU. Attualmente i livelli di Ossigeno sono considerati buoni e il sistema russo Elektron è attivo.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.