Conclusa la prima EVA per la riparazione del Cooling Loop A

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Si è conclusa alle 21:23 ora italiana (3:23 p.m. EDT) di quest’oggi 7 Agosto la prima delle due EVAs straordinarie necessarie per la sostituzione della pompa guasta che manteneva in circolazione l’ammoniaca anidra nel Cooling Loop A della Stazione Spaziale Internazionale. Il guasto era avvenuto il 31 Luglio.

Come al solito gli spacewalkers sono stati coadiuvati dal Canadarm2 guidato da Shannon Walker dall’interno del laboratorio Destiny.
Dopo aver spurgato l’azoto utilizzato per pressurizzare le linee di refrigerante, Wheelock ha iniziato le operazioni di disconnessione dei tubi di trasporto dell’ammoniaca. La prima connessione, la M4, è stata staccata senza problemi e senza perdite, mentre la seconda, la M3, ha richiesto più tempo e più forza per poter essere staccata, e dopo il distacco è stata osservata una piccola perdita di ammoniaca che subito si è trasformata in ghiaccio. Di seguito, visto che la perdita non diminuiva, è stato chiesto all’astronauta di riagganciare il tubo mantenendo la sua valvola interna aperta, ma a questo punto la perdita è aumentata, e a causa della pressione interna, Wheelock in un primo momento non è più riuscito a staccare nuovamente la connessione.
Dopo diversi tentativi, è stato deciso di riposizionare un dispositivo per il mantenimento della pressione interna nel circuito che ha bloccato la perdita. Le altre due connessioni per il trasporto dell’ammoniaca sono state staccate senza particolari problemi.

A causa di tutti questi ritardi si è dovuto rinunciare alla rimozione della pompa guasta prevista per questa EVA. Di seguito Doug Wheelock and Tracy Caldwell Dyson hanno dovuto iniziare le procedure di pulizia delle proprie tute dalla contaminazione da ammoniaca che si sono concluse nell’airlock Quest.

La prossima EVA, prevista per Mercoledì 11Agosto, riprenderà il lavoro dal punto in cui gli astronauti si sono fermati oggi, ovvero con la rimozione della pompa guasta, dopo aver sconnesso i cablaggi elettrici e soprattutto, dopo aver risolto il problema della perdita.

L’EVA era incominciata alle 13:19 CEST, quando gli astronauti avevano attivato l’alimentazione interna delle proprie tute, ed è terminata alle 21:23 CEST durando 8 ore e 3 minuti. Si è trattato della quarta uscita extraveicolare di Doug Wheelock che ha accumulato 28 ore e 44 minuti di lavoro all’esterno, e della prima per Tracy Caldwell Dyson.

Questa di oggi è stata la la 148esima spacewalk dedicata alla costruzione/manutenzione dell’ISS,e  la dodicesima di quest’anno. L’EVA time complessivo dell’ISS è salito dunque a 929 ore e 38 minuti dal 1998 ad oggi.

Al momento non è ancora chiaro se sarà necessaria una terza EVA.

Fonti: nasa.gov e spaceflightnow.com

Nella foto: I Flight Engineers dell’Expedition 24 Doug Wheelock (sx) e Tracy Caldwell Dyson al lavoro per rimuovere l’Ammonia Pump Module guasto dal traliccio S1 dell’International Space Station. Credit: NASA TV

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=13806.new#new

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)