ISS Daily Report – Giovedì 17 Giugno 2010

ISS Daily Report Giovedì 17 Giugno 2010

Tracy Caldwell-Dyson, ha avuto un nutrito elenco di tasks da svolgere per la giornata di oggi:
* controllo e verifica status del payload commerciale CGBA-5 (Commercial Generic Bioprocessing Apparatus 5)
* diversi lavori sull’esperimento all’interno del Science Glovebox di Columbus.
* osservazione microbiologica dei campioni di acqua raccolti nei giorni scorsi.
* reinstallazione di PaRIS (Passive Rack Isolation System) del rack in cui si trova la camera per gli esperimenti di combustione (CIR) il PaRIS protegge la sensibilissima attrezzatura da sollecitazioni esterne, quali ad esempio quelle indotte dall’attracco di una navicella Soyuz o Progress o quelle dello Shuttle.
* service ad alcuni strumenti (verifca carica batterie ed eventuale loro sostituzione)
* chiusura di tutte le protezioni degli oblò in vista delle prossime operazioni di docking.
* configurazione di un Laptop A31p per il trattamento delle immagini (conversione TV in NTSC e trasmissione via Ku-band)

I due membri dell’equipaggio russo, si sono invece concentrati sulle attività di preparazione per l’imminente arrivo della Soyuz TMA-19, e sulle successive operazioni post-docking.

Allerta detriti, al momento il controllo di volo di Houston sta monitorando quattro possibili congiunzioni con altrettanti quattro oggetti:
– Nr. 36444 (Cosmos 2251), TCA (Tempo/Distanza di Sfioramento) per Venerdì 18/06 ore 2:19am EDT;
– Nr. 14277 (SL-12 R/B Aux Motor), TCA per Domenica 20/06 ore 4:11am;
– Nr. 33141 (detrito del Cosmos 2421), TCA per Domenica 20/06 ore 7:05am;
– Nr. 31004 (detrito del Fengyun 1c), TCA sempre per Domenica ore 8:52a.

Tutte le congiunzioni verranno ulteriormente valutate domani, non appena le perturbazioni orbitali dovute al docking della Soyuz saranno stabilizzate. Se servirà una DAM (manovra per evitare i detriti) per ognuno di essi, verranno utilizzati i propulsori della Progress 37P, attraccata al modulo DC1 – nadir port.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.