STS-132: FD5

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Un nuovo modulo si è aggiunto ieri sulla Stazione Spaziale Internazionale.
Si tratta del modulo Russo MRM-1/Rassvet, che, portato in orbita dallo Space Shuttle Atlantis, è stato sistemato ieri nella sua posizione operativa veso le 11,50 CEST.

Usando il braccio RMS dell shuttle, Ham e Antonelli hanno sollevato Rassvet supra la cargo bay di Atlantis, dove con un scambio, Garrett Reisman, operando il braccio robotico della Stazione ha rilevato il carico.
Con lo SSRMS il nuovo modulo è stato trasferito sotto il modulo Zarya, e lì è stato agganciato alla porta Nadir, operazione effettuata verso le 14,20 CEST.

Il peso del nuovo elemento supera le 8 tonnellate, oltre a circa 1400 kg di materiali e apparecchiature lì stivate dalla NASA e destinate alla sezione Americana della stazione.

Rassvet (Dawn in inglese) è una sorta di prolunga che permetterà l’aggancio delle navicelle Russe senza il pericolo di interferire con la parte Americana della ISS.
Il nuovo spazio a disposizione verrà utilizzato anche come deposito e magazzino.

Il modulo è stato costruita utilizzando una struttura inizialmete prevista per il modulo energetico Russo SPP-NEP poi cancellato.
Con l’aggiunta di Rassvet, il peso della ISS ha raggiunto le 370 Tonnellate.

Il resto della giornata è stato passato in preparazione alla seconda EVA che avrà luogo oggi, con gli astronauti Bowen e Good che inizieranno la sortita tentando di sistemare il cavo che nel secondo giorno di volo ha impedito il corretto funzionamento del gruppo PTU (Pan/Tilt Unit) del braccio OBSS.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.