ISS Daily Report – Lunedì 03 Maggio 2010

ISS Daily Report Lunedì 03 Maggio 2010

Tutto l’equipaggio si è sottoposto alla periodica sessione per il controllo della massa corporea, utilizzando l’attrezzo IM mass measurement. I tre astronauti russi hanno inoltre completato anche la misura del loro volume.

Mikhail ha poi continuato il suo lavoro di integrazione del cargo Progress 37P con i sistemi della Stazione, installando il sensore di temperatura locale e la relativa unità di controllo telemetrico.

Successivamente Mikhail e Alexander hanno sostituito e/o aggiornato i vari manuali RODF (Russian Operations Data File) con le nuove procedure e documentazione arrivata con il cargo (l’aggiornamento riguarda circa 18 manuali tra capitoli, schede aggiornate su esperimenti medici, scientifici, biotecnologia, protezione antincendio, navigazione e controllo etc etc). Inoltre i due hanno speso parecchie ore per il traferimento del materiale appena arrivato. Non solo, Kotov ha iniziato a trasferire materiale da gettare o in eccesso, all’interno Progress 36P che verrà deorbitata, dopo la partenza il prossimo 10 Maggio.

In vista del riposizionamento della Soyuz TMA-17 (il 12/05) dalla porta nadir del mdulo FGB al boccaporto di poppa del modulo SM, Kotov, Soichi e TJ Creamer hanno vestito le tute Sokol e condotto una verifica della tenuta all’interno del modulo di comando della Soyuz. Al termine del test le tute e i guanti, sono state sottoposte ad asciugatura.

Per l’arrivo di STS-132 / ULF4 con a bordo il modulo russo MRM1, i sei membri dell’equipaggio hanno condotto una riunione di circa un’ora ripassando le attività e le procedure della prossima missione ULF4. Riunione, a cui è seguito un ulteriore approfondimento in teleconferenza con gli specialisti che seguiranno l’intera missione.

TJ Cremaer ha configurato MWA (Maintenance Work Area) all’interno di Kibo per poter eseguire il regolare service del payload APEX-Cambium (Advanced Plant Experiments on Orbit-Cambium – che ha lo scopo di verificare come influisce la gravità nello sviluppo delle cellule di cambium del legno) come la raccolta delle celle sperimentali, la verifica dello status del sistema di gestione dell’esperimento e altre attività relative al payload.

Con UPA (Urine Processor Assembly) che è tornato a funzionare regolarmente, producendo acqua potabile partendo dall’urina, Tracy ha eseguito il periodico riempimento del serbatoio utilizzando uno contenitore pieno EDV-U (dove U indica che il contenitore è specifico per la raccolta dell’urina).

Kornienko e Skvortsov hanno invece speso circa mezz’ora per familiarizzare con CMRS (Crew Medical Restraint System) ha cui è seguita l’ispezione del sistema HMS RSP (Health Maintenance System Respiratory Support Pack).

Mikhail Kornienko si è dedicato inoltre a:
* l’aggiornamento periodico del network dei laptop russi con il software antivirus utilizzando il pacchetto Norton AV. Da notare che solo il laptop RSS2, viene automaticamente caricato da remoto del pacchetto aggiornamento una volta la settimana da Houston, poi avviato e copiato sugli altri laptop.
* eseguito un’altra sessione del programma russo per l’osservazione terrestre “Uragan”
* eseguito l’ispezione settimanale di TVIS e relativa lubrificazione.

Per Alexander Skvortsov invece:
* ha condotto il quotidiano aggiornamento IMS (Inventory Management System) verificando, cancellando o integrando le nuove locazioni del materiale stivato a bordo della Stazione e esportando un file aggiornato da inviare poi a Mosca e Houston)
* ha eseguito un’altra sessione del programma russo “Seiner” per l’osservazione oceanografica.

Soichi e Tracy si sono riservati una trentina di minuti per studiare le procedure di aggancio di SSRMS e di Dextre e successivamente hanno settato JOCAS (Joint Operator Commanded Auto Sequence) per far muovere il braccio robotico in posizione di pre-aggancio e da lì proseguire in modo manuale per agganciare il manipolatore Dextre (SPDM – Special Purpose Dexterous Manipulator).

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.