ISS Daily Report – Sabato 10 Aprile 2010

ISS Daily Report Sabato 10 Aprile 2010

Sabato, per i due equipaggi è giorno lavorativo pieno.

Anche oggi hanno dominato su tutto le operazioni di trasferimento merci dal modulo MPLM Leonardo, che procedono speditamente. Infatti si è riusciti a completare tutti i trasferimenti dei rack all’interno di Destiny, in tempo sull’inizio di EVA2 prevista per domani, lasciando quindi campo libero le dovute attenzioni alle attività robotiche di SSRMS.

Ha richiesto un po’ di lavoro il posizionamento del rack WORF in Destiny, perchè si è dovuto smontare CEVIS (la cyclette), e preparare adeguatamente lo spazio antistante l’oblò che WORF, andrà a coprire.
TJ Creamer dopo aver aiutato Tracy con WORF ha dato il suo supporto ad un successivo payload, il DECLIC (Device for the Study of Critical Liquids & Crystallization), destinato a Kibo.

Oleg Kotov nel modulo SM ha disattivato Plants-2 e rimosso i vari moduli sperimentali, ha quindi iniziato ad imballarli per il rientro con Discovery.

Kornienko ha installato delle batterie cariche nel sensore CMD (anidride carbonica) e poi ha attivato e posizionato il sensore nel suo nuovo CQ (modulo personale) all’interno del modulo logistico di Kibo. L’astronauta ha piazzato il sensore all’altezza della testa, nella posizione in cui dorme, in modo da poterlo sentire nel caso aumentasse il livello di anidride carbonica. Infatti il laboratorio Kibo è stato diverse volte testato per verificare la corretta circolazione di aria, non così per il modulo logistico JLP e il controllo a Terra, vuole essere sicuro che Kornienko possa dormire in un’area ben ventilata, senza pericolose “sacche”.

– alle 7:46 am, dopo che TJ Creamer ha installato l’equipaggiamento per HD TV in USOS ha fatto un test con Kornienko, in vista dell’evento VIP russo di Mosca in occasione del Cosmonautics Day.
– alle 9:16 am, l’equipaggio si è riunito per la review delle operazioni di EVA2, che vedrà all’opera Rick Mastracchio (EV1) e Clay Anderson (EV2).

SSRMS: alle 12:26 da remoto, il braccio è stato mosso da Nodo2 alla sua MBS (Mobile Base System).

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.