ISS Daily Report – Martedì 30 Marzo 2010

ISS Daily Report  Martedì 30 Marzo 2010

Raggiunti i 100 giorni permanenza nello Spazio per Oleg Kotov, Timothy Creamer e Soichi Noguchi. Complimenti.

In Columbus, Creamer ha lavorato alla rimozione di 4 Hard Disks dal rack – Human research Facility2/Workstation 2 – e riposto nel piccolo magazzino di elettronica del COL. Creamer si è poi dedicato per 3 ore al programmato intervento su WPA, nello specifico al suo catalizzatore. Ha quindi rimosso l’unità ORU (Orbit Replaceable Unit) dal fondo del rack (che ha dovuto ruotare in avanti per accedervi). Dopo una ispezione scrupolosa, TJ ha trovato acqua proprio nell’unità ORU da sostituire. Una volta riposizionato il tutto WPA è pronto ora per il collaudo di domani.

Dopo colazione Kotov ha iniziato la sua prima sessione che riguarda un esame di 24 ore ECG (elettrocardiogramma) in rispetto del protocollo medico russo. Poi, Oleg ha lavorato nel modulo SM installando un terza antenna per WAP (Wireless Access Point) della rete interna ISL (Integrated Station LAN). Successivamente Oleg ha eseguito una serie di prove per testare la rete (usando RSCE PingMaster per “pingare” i vari dispositivi).

Dopo la recente anomalia al TVIS, che al momento viene utilizzato in modo particolare per poter utilizzare quitidianamente, Soichi e Kotov hanno eseguito un intervento, rimuovendo le parti e sostituendole con delle nuove. Tuttavia durante l’intervento si è creato un’imprevisto con un ulteriore pezzo meccanico, pertanto i due si sono fermati in attesa di un workaround degli specialisti. Si continua ad usare COLBERT.

In Destiny, in preparazione dell’arrivo e quindi dell’installazione di VCAM (Vehicle Cabin Atmosphere Monitor), Soichi ha riposizionato vari CTB (Cargo Transfer Bag) più altri componenti. VCAM identificherà gas presenti nell’atmosfera della stazione, presenti in piccolissime quantità e che potrebbero passare inosservati, creando quindi dei problemi all’equipaggio sul lungo termine.

– alle 4:15 am, JAXA collegandosi con l’astronauta in Ku Band, ha preparato uno speciale evento per i 100 giorni di permanenza di Soichi.

SSRMS posizionamento: nell’arco di 2 ore (dalle 10:50am alle 12:50pm) il braccio robotico si è mosso posizionandosi in Nodo2, stabilendo la sua nuova base di lavoro per le attività di Mission 19A.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.