ISS Daily Report – Martedì 23 Marzo 2010

ISS Daily Report  Martedì 23 Marzo 2010

Prima di colazione e i primi esercizi, Kotov e Noguchi hanno condotto una full session del programma medico russo, nello specifico il monitoraggio biochimico delle urine.

In previsione della prossima missione 19A, i tre membri dell’equipaggio si sono riuniti per studiare la lista dei materiali che verranno portati su con MPLM e che da qualche parte devono essere immagazzinati, la discussione comprendeva in teleconferenza, anche gli specialisti di Terra. La parte finale della riunione ha riguardato i materiali che invece andranno preparati per il rientro con lo Shuttle.

All’interno di US Airlock Creamer ha allestito l’attrezzatura video per poter monitorare la rigenerazione dell’ultima cartuccia METOX la n°20. La ripresa si rende necessaria dopo i recenti problemi di rigenerazione e una delle più recenti teorie è che i malfunzionamenti siano stati causati da una guarnizione Oring (presente su ogni cartuccia). Si pensa che durante la fase di inserimento all’interno del forno, l’Oring abbia dei problemi a restare in sede alterando la tenuta e quindi, il flusso dell’aria calda che serve alla rigenerazione delle pareti interne della cartuccia. La rigenerazione di oggi intende verificare questa teoria.

In Columbus all’EDR (European Drawer Rack), Creamer ha lavorato al nuovo incubatore Kubik-6, allestendo la centrifuga e la sua unità controller.

Alle 2:50 pm, Creamer ha condotto il periodico check delle comunicazioni di emergenza in banda VHF, contattando i principali centri terrestri: Houston/Capcom, il centro operativo per i payload MSFC, Mosca TsUP, EuroCOMM e Tsukuba. Lo scopo è di verificare il segnale ed esercitare l’equipaggio.

WPA anomalia: l’unità di processo acqua, ha sofferto di un’anomalia per un problema di temperatura al catalizzatore. La discrepanza potrebbe essere il risultato, causato da un eccesso di acqua che ha attraversato il sistema. Ad ogni modo, con WPA fuori servizio le acque reflue vengono momentaneamente raccolte nel circuito, ma se domani WPA non venisse ripristinato si dovrà ricorrere alla raccolta dei fluidi con i classici contenitori.

Soichi ha chiuso tutte le protezioni degli oblò e di Cupola in vista del reboost della Stazione che avverrà domani con l’ausilio dei thrusters della Progress.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.