ISS Daily Report – Lunedì 12 Aprile 2010

ISS Daily Report Lunedi 12 Aprile 2010

Giornata dedicata alla celebrazione della Yuri’s Night, che festeggia l’avventura del pioniere Alexeyevich Gagarin, 49 anni fa.

All’interno dell’attività generale di passaggio delle consegne, Kotov, Skvortsov e Kornienk hanno preso familiarità con il Vozdukh (rimozione CO2) e con i suoi ricambi, presenti in stock nella Stazione.
Soichi si è invece occupato di trasferire campioni biologici, dal MELFI della ISS al freezer GLACIER dell’orbiter, per il rientro.

Prima di iniziare i lavori di trasferimento con Leonardo, Caldwell-Dyson ha piazzato la telecamera per riprendere il “traffico” da e per Leonardo (telecamera che viene montata e smontatat di volta in volta per problemi di ingombro). Le operazioni al MPLM sono state effettuate da Tracy, Soichi, Dex Poindexter e Naoko. Tra le altre cose, sono state impegnate circa 3 ore per riconfigurare MARES (Muscle Atrophy Resistive Exercise System) per poterlo immagazzinare privo del suo l’imballo in schiuma e radunando le dozzine di componenti di cui MARES è composto.

– alle 2:26 am, Soichi ha effettuato il suo regolare collegamento con il controllo di volo giapponese di Tsukuba.
– alle 3:46 am, Expedition 23 ha ricevuto una chiamata dal presidente Russo Dimitri Medvedev, che in quel momento si trovava con il management di Roskosmos più Maxim Suraev e Sergey Volkov.
– alle 6:41 am, Soichi e Naoko hanno ricevuto una chiamata dal ministro della politica spaziale giapponese Seiji Maehara e dal capo gabinetto Hirofumi Hirano, presenti in Tokyo.
– alle 9:46 am, l’equipaggio ha passato in rassegna i compiti della prossima EVA3.
– alle 12:46 pm, Rick Mastracchio (EV1) e Clay Anderson (EV2) hanno iniziato il loro terzo campout.

TVIS aggiornamento: recentemente l’attrezzatura era stata messa fuori servizio a causa di un rumore sospetto, proveniente dalla parte posteriore sinistra, non meglio individuato. Una volta che l’equipaggio ha messo a nudo la parte da cui si udiva il rumore, è stato scoperta polvere, gomma e particelle metalliche. Il materiale sembra sia provocato dal contatto di parti in movimento e la gomma dalle pulegge di rinvio e dalle cinghie. La manutenzione annuale che tra l’altro era prevista per il 19/04 è stata sospesa in attesa di chiarire l’estensione del danno.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.