ISS Daily Report – Mercoledì 03 Marzo 2010

ISS Daily Report  Mercoledì 03 Marzo 2010

Dopo che una serie di test avevano confermato l’avaria del computer di navigazione NVM-2 del sistema di navigazione satellitare russo, Suraev è passato alla sostituzione con un pezzo nuovo. Ha poi avviato e riconfigurato il tutto per le normali operazioni (si ricorda che questo sistema e indispensabile per le fasi di attracco di ATV).

I cinque membri dell’equipaggio si sono riuniti per una esercitazione in cui si ipotizza la depressurizzazione dell’habitat e/o un inquinamento con sostanze tossiche. All’esercitazione hanno partecipato tutti e quattro i centri di controllo missione (MCC-Houston, TsUP Mosca, COL-CC/Oberpfaffenhofen, SSIPC-Tsukuba). L’esercitazione vuole essere la più realistica possibile per testare la capacità di reazione dell’equipaggio e permettere loro di familiarizzare con le procedure di emergenza (ovviamente a seconda della fuga tossica ipotizzata, si va dall’uso delle maschere antigas, alla chiusura del portellone di Nodo1 per isolare USOS o il segmento RS, alle azioni per le comunicazione di emergenza, all’ingresso dei residenti nelle scialuppe Soyuz 20 e 21). 

Alla fine è stato svolto l’altra notte il test di tenuta del vestibolo tra Nodo1 e Nodo3, il test ha confermato la bontà della tenuta, è stato quindi ripristinato il sistema di ventilazione intermodulare.

Dal momento che UPA continua girare producendo acqua dall’urina, Soichi ha completato un altro riempimento manuale con contenitori EDV-U.

Aggiornamento METOX: successivamente allo studio delle specifiche, le due cartucce 005 e 007 sono da considerarsi comunque a posto. Al momento della rigenerazione, le cartucce non erano completamente sature di CO2 e la temperatura che si raggiunge con il selettore posizionato in REMOVAL (invece che REGEN) associato all’intervallo di tempo trascorso nel forno, è stata sufficiente da considerle rigenerate. Nonostante ciò sono state riscontrate delle incoerenze con il sistema di monitoraggio del forno rigeneratore, pertanto su questo fronte si sta ancora indagando.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.