Test statico per il core stage L110 del GSLV- MkIII

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

L’Indian Space Research Organisation (ISRO) ha condotto recentemente un test statico di accensione del core stage L110 del veicolo di lancio GSLV Mk III, attualmente in fase di sviluppo.

L’accensione è stata eseguita il 5 Marzo al Liquid Propulsion Systems Centre (LPSC) test facility, a Mahendragiri.
Il test ha avuto una durata di 150 secondi invece dei 200 secondi previsti; l’interruzione anticipata è stata causata da un’anomalia riscontrata sui dati che giungevano in tempo reale al centro di controllo.
Tuttavia durante il test statico sono stati monitorati più di 500 parametri operativi; la prossima accensione, di durata completa, verrà eseguita non appena verranno analizzati e verificati tutti i dati raccolti durante questa simulazione.

Il GSLV (Geosynchronous Satellite Launch Vehicle) Mk III, è un vettore attualmente in sviluppo, adibito al lancio in GTO (Geo-synchronous Transfer Orbit) dei satelliti con massa pressoché pari a quattro tonnellate.

Lo stadio L110 misura diciassette metri in altezza e quattro in diametro, utilizza propellenti liquidi (UDMH + N2O4) per un carico complessivo di 110 tonnellate.
L110 utilizza in configurazione appaiata due motori Vikas ad alta pressione, ognuno dei quali genera una spinta di 735 kN.
Il core stage di Mk III è stato sviluppato ispirandosi al secondo stdio di PSLV e GSLV.

Mentre in entrambi questi ultimi due lanciatori, durante il profilo di lancio, lo stadio a propulsione liquida (con un solo motore) viene utilizzato per 150 secondi, con GSLV-MkIII si otterranno maggiori performance grazie all’accensione più lunga della coppia di propulsori.

Fonte: ISRO

Filippo Magni

Appassionato di spazio, studente di ingegneria aerospaziale presso il Politecnico di Milano. Collabora all'amministrazione del forum come "Operations Officer". Scrive su AstronautiNEWS da maggio 2009.