ISS Daily Report – Giovedì 11 Marzo 2010

ISS Daily Report  Giovedì 11 Marzo 2010

Suraev e Williams sono stati impegnati per circa tre ore in una esercitazione all’interno del modulo di discesa di TMA-16. Sono state verificate le procedure di separazione e rientro atmosferico. Si tratta ovviamente di una simulazione che non coinvolge nessun comando attivo della navicella.

Dopo che l’aggancio del manipolatore SFA è stato portato a compimento, nella giornata di oggi procedono le integrazioni per portare alla piena operatività il sistema JEMRMS-SFA. Sono stati infatti condotti svariati test di controllo e funzionamento.

Oleg Kotov ha continuato la ricerca guasti dell’anomalia che interessa uno dei ventilatori del piccolo modulo di ricerca Poisk. Kotov, attrezzato di multimetro ha eseguito numerose prove, testando punti specifici sull’unità di controllo e su cavi e connettori. Alla fine è emerso un problema ad uno dei switch di alimentazione da pannello, è stata quindi programmata la sua sostituzione.

– alle 4:30 pm, prima di ritirarsi per la notte, TJ Creamer ha acceso CUCU CCP (COTS UHF Communications Unit / Crew Command Panel) per la capsula Dragon di SpaceX. Il sistema resterà attivo per permettere al centro controllo con sede a Dryden (California) di eseguire dei test. Questi test rientrano nei preparativi previsti per il primo volo di attracco per Dragon.
– alle 7:05 am, Soichi Noguchi ha presenziato ad un evento Tv di tipo educational prestandosi alle domande di studenti di età compresa tra i 13 e 16, presso il centro Kiyose di Tokyo.

WHC aggiornamento: dopo un’intensa notte di lavoro da parte di specialisti sia di RSC-Energia che di NASA, la toilette US WHS è stata finalmente ripristinata nella sua operatività.

MRM2 TVM2 aggiornamento: la linea 2 del computer di MRM2 è “down”, gli specialisti al momento non sanno quale sia il problema, dal momento che non hanno ancora alcun dato per le analisi del caso.

Valvola Ossidante, aggiornamento: c’era un problema con una delle valvole presenti tra due serbatoi di ossidante (Tetraossido di azoto) che si è bloccata in posizione “aperta”. Purtroppo non ci sono ricambi a bordo, pertanto il centro TSup Mosca quando ci saranno operazioni di trasferimento di Ossidante, dovrà inibire i thrusters di controllo assetto.

Rigenerazione METOX, aggiornamento: gli specialisti ritengono che le anomalie nella rigenerazione siano dovute a problemi di basso voltaggio, e che si presentano in modo ciclico. Nel caso che non si riuscisse a risolvere il problema prima dell’arrivo della missione 19A, si stanno preparando delle alternative anche per le fasi campout pre-EVA

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.