Fire test per l’NK-33

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Aerojet ed Orbital hanno annunciato l’esito positivo di una serie di test effettuati la scorsa settimana a Samara in Russia per il motore che verrà utilizzato sul vettore Taurus 2,  vincitore del contratto NASA COTS per il rifornimento della ISS tramite la capsula cargo Cygnus.

L’unità propulsiva testata è stata accesa 3 volte nell’arco di due settimane per una durata di oltre 600 secondi, lo scopo di queste sessioni era di dimostrare la capacità di accensione doppia rispetto a quanto avverrà in un vero lancio.
Una prima serie di test erano stati svolti nello scorso ottobre ma furono interrotti prima del previsto a causa di non meglio specificati problemi all’impianto dell’ossigeno liquido.

La compagnia americana Aerojet, che ha acquistato tutti i propulsori russi, si è datta molto soddisfatta dei test che erano una tappa significativa nell’ambito dell’accordo con Orbital.
Aerojet possiede 37 unità di NK-33, tutte costruite tra gli anni ’60 e ’70 per il poderoso vettore lunare russo N1 e che sono rimaste nei magazzini per oltre 40 anni.

Per l’implementazione con il Taurus 2 ogni NK-33 verrà modificato con nuova avionica, un nuovo sistema cardanico, la qualificazione per i combustibili USA e verrà quindi rinominato AJ26.

I primi hot test dell’AJ26 inizieranno questo aprile presso lo Stennis Space Center NASA in Mississipi con delle accensioni brevi, che durante il corso del 2010 diventeranno sempre più impegnative.

Il volo inaugurale del Taurus 2 avverrà dal poligono di Wallops Island in Virginia e rimane tutt’ora fissato per NET marzo 2011.

Fonte: Aerojet

Simone Montrasio

Appassionato di astronautica fin da bambino, gli studi ed il lavoro mi hanno tenuto occupato nel settore chimico industriale fino al 2011 quando ho deciso di cambiare completamente vita e dedicarmi alla campagna. Collaboro felicemente con AstronautiNEWS dalla sua fondazione con una pausa sabbatica tra il 2011 ed il 2013.