ISS Daily Report – Mercoledì 24 Febbraio 2010

ISS Daily Report  Mercoledì 24 Febbraio 2010

Suraev ha continuato i lavori di integrazione del modulo MRM2 con il resto della Stazione ISS, installando un software aggiornato per i computers KTsP1 e 2, l’aggiornamento è avvenuto per mezzo di un DVD inserito in uno dei Laptop del segmento russo. Oleg e Maxim hanno inoltre ritagliato altre 3 ore per imballare e trasferire all’interno della Progress (undocking il 27/04) materiale da gettare.

All’interno di “Quest”, TJ Creamer ha iniziato il ricondizionamento delle cartucce METOX, che vengono utilizzate sulle EMU per assorbire l’Anidride Carbonica. Jeff Williams invece è sempre alle prese con UPA (Urine Processing Assembly) nella sua nuova locazionbe in Nodo3. Jeff protetto da mascherina, guanti e occhiali ha eseguito un riempimento manuale del serbatoio con un contenitore di urine utilizzando l’apposita attezzatura di pompaggio.

Per essere fisicamente pronto al rientro in gravità terrestre, Maxim Suraev ha completato la sua prima sessione di preparazione in cui si utilizza la speciale tuta Chibis russa, che adotta un sistema a pressione negativa per abituare la circolazione cardiovascolare alla gravità.

In Kibo Soichi Noguchi si è dedicato al troubleshooting che ha interessato l’MPC (Multi Protocol Converter). Di fatto ultimamente si sono verificati frequenti interruzioni durante il downlink delle immagini dall’accoppiata MPC/Camcorder G1. Sebbene la capacità di eseguire in modo completo il downlink sia stata ripristinata, serve un maggior approfondimento del problema accaduto per evitatre il rischio di video interruzioni duranti eventi PAO TV. Dopo una prima verifica degli specialisti, sembra che la causa sia semplicemente un problema di connettori. Infatti Soichi sta verificando tutta la catena di collegamenti dell’attrezzatura.

– alle 10:00 am – Jeff, Creamer e Soichi hanno condotto 25 min di teleconferenza con il controllo di volo per discutere la prossima missione Discovery STS-131.
– alle 7:10 am, Soichi ha supportato una evento TV in alta definizione, con un’intervista di 20 min con i membri dello spettacolo televisivo “SMAPXSMAP Space Special” di Fuji Television – Tokyo.

ECLSS – aggiornamento:
* WPA (Water Processing Assembly) è operativo in Nodo3, con il condensato che inizia ad essere raccolto nel suo serbatoio WW (Waste Tank).
* UPA (Urine Processing Assembly) al momento è spento in attesa di soluzione e con la ricerca guasti in corso (mancanza di circa 1 litro di urina).
* Quando UPA viene recuperato nella sua operatività, esso inizia a processare automaticamente quando la sua unita/serbatoio raggiunge il 60% di riempimento.
* Quando UPA resta inoperativo, il ciclo WPA può procedere ma si deve eseguire il riempimento con l’attrezzatura manuale, e solitamente servono due operazioni alla settimana.
* Quando è il WPA a restare inoperativo, WDS (Water Delivery System) può essere allacciato (preferibilmente in US-Lab), direttamente con il circuito dell’acqua potabile/uso igenico e l’OGS (Oxygen Generator System). In questo caso tutta l’acqua potabile deve essere caricata dai singoli contenitori CWC immagazzinati a bordo.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.