ISS Daily Report – Giovedì 04 Febbraio 2010

ISS Daily Report  Giovedì 04 Febbraio 2010

Ulteriore variazione del ciclo sonno/veglia per sincronizzarsi con l’arrivo del cargo Progress e dello Shuttle Endeavour.

Jeff Williams continua la sua sessione ICV (Integrated Cardiovascular) che oggi include un esame ecografico che vede TJ Creamer in qualità di ufficiale medico, a supporto di Jeff.

Successivamente Williams ha eseguito un ulteriore passaggio del percorso studiato per recuperare il pieno funzionamento del dispenser dell’acqua potabile PWD, in questo caso riconfigurando l’unità OGS WDS (Oxygen Generation System / Water Delivery System) che alimenta di acqua il relativo circuito del PWD.
TJ Creamer ha poi spurgato la linea acqua, eseguento un flussaggio dell’accumulatore e del circuito (utilizzando circa 17 litri d’acqua, con lo scopo di espellere le bolle d’aria), poi ha riconfigurato il circuito dell’accumulatore, in vista di un ulteriore step in programma per domani.

In previsione del docking del cargo Progress, TJ Creamer e Soichi Noguchi hanno condotto nel segmento Russo, un test funzionale all’attrezzatura video, dove hanno eseguito diversi test di conversione del formato dati, per poter trasmettere le immagini del docking in streaming video via USOS. Soichi si è poi dedicato alle fasi finali di impacchettamento del materiale, che sarà trasferito sullo Shuttle per il rientro a Terra.

All’interno del modulo MRM2, Oleg ha perseguito un troubleshooting di uno dei ventilatori che si rifiuta di funzionare correttamente. Kotov armato di multimetro ha eseguito una serie di misure suggerite dagli specialisti alla ricerca del problema.

Alle 5:05 am, Oleg e Maxim si sono collegati con il team specializzato, per discutere l’inventario e i problemi legati allo stoccaggio e al trasferimento dei materiali della Progress.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.