Spirit è ora una piattaforma fissa di ricerca

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Dopo i recenti tentativi falliti per smuovere il Rover Marziano Spirit, la NASA ha deciso di considerarlo da ora come piattaforma fissa di ricerca scientifica.

Spirit, che ha al suo attivo sei anni di attività mobile sul suolo del pianeta rosso, è rimasto intrappolato in un banco di sabbia, da cui è risultato impossibile liberarsi.

Ora il veicolo verrà predisposto per superare il prossimo inverno Marziano, dopodichè, in caso di risveglio positivo, esso rimarrà attivo a tempo indeterminato dalla posizione attuale.

Spirit contribuirà alla ricerca scientifica planetaria con esperienze che può condurre da fermo.
Con il braccio robotico analizzerà eventuali variazioni di composizione del suolo circostante, possibilmente dovuti a presenza di acqua, analizzerà l'azione di come il vento muove le particelle sabbiose e controllerà l'atmosfera del pianeta.

Un altro esperimento verrà condotto tracciando via radio il movimento di rotazione planetaria, prendendo come riferimento il punto fisso occupato da Spirit.
Si pensa di ottenere così, col tempo, dati che possano contribuire alla migliore comprensione della composizione del nucleo del pianeta.

Intanto il rover gemello Opportunity continua la sua missione, dirigendosi verso un cratere denominato Endeavour.
Opportunity ha al suo attivo, per ora, sei anni di operatività, con quasi 20 km di percorso e la raccolta di 133000 immagini.

Fonte: NASA

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.

Potrebbero interessarti anche...