Probabile rinvio per STS-130

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Una serie di rotture sulla linea di raffreddamento ad ammoniaca del Nodo 3 Tranquillity potrebbe mettere a rischio la data del 7 febbraio per il lancio dello shuttle Endeavour verso la ISS.

L'Active Thermal Control System (ATCS) provvederà al raffreddamento del nuovo modulo della stazione spaziale dopo che verrà agganciato al modulo centrale Unity.

Quella che si è verificata in questi giorni, durante dei test al KSC prima del posizionamento del modulo nella cargo bay di Endeavour, è la terza rottura consecutiva della linea, avvenuta a pressioni molto superiori al normale utilizzo ma giudicata comunque preoccupante.

Il problema è riconducibile al fatto che il posizionamento di Tranquillity con Unity è stato cambiato dal portello vista terra a quello laterale sinistro, questo ha portato alla modifica della linea interessata che non era stata progettata per quella posizione.

Tra le opzioni che i managers della NASA stanno valutando, il lancio potrebbe avvenire "as is" nella data programmata, ma con Tranquillity che verrebbe attivato dopo l'installazione in orbita di una nuova linea, oppure lo slittamento della missione dopo STS-131 prevista per il 18 marzo.

Questa opzione implicherebbe il ritorno al VAB di Endeavour che è già pronto in rampa da questa settimana ed avrebbe anche ripercussioni sulla sua successiva missione STS-134 in cui lo shuttle dovrà portare in orbita l'AMS (Alpha Magnetic Spectrometer) ed a cui parteciperanno, tra gli altri, Roberto Vittori e Mike Fincke.

Fonti:
William Harwood CBS News
Chris Bergin NSF

  © 2006-2019 Associazione ISAA - Alcuni diritti sono riservati.

Simone Montrasio

Appassionato di astronautica fin da bambino, gli studi e il lavoro mi hanno tenuto occupato nel settore chimico industriale fino al 2011 quando ho deciso di cambiare completamente vita e dedicarmi alla campagna. Collaboro felicemente con AstronautiNEWS dalla sua fondazione con una pausa sabbatica tra il 2011 ed il 2013.