ISS Daily Report – Mercoledì 20 Gennaio 2010

ISS Daily Report  Mercoledì 20 Gennaio 2010

Oggi l’equipaggio a causa delle operazioni di riposizionamento della Soyuz TMA16, ha un programma di lavoro leggermente ridotto e un cambiamento sul ciclo sonno/veglia:
– sveglia: 1:00am–12:00pm    (giorno 20/01)
– ritiro  : 12:00pm-8:45pm    (20/01)
– sveglia: 8:45pm-2:00pm    (21/01)
– ritiro  : 2:00pm-1:00am    (22/01)

Nel modulo SM, Maxim ha allestito il dispositivo sperimentale russo IZGIB che dovrà eseguire una registrazione delle dinamiche strutturali durante il riposizionamento di domani.
Poi con Oleg ha dato i ritocchi finali alla configurazione di MRM2 per l’attracco della Soyuz. Jeff Williams da parte sua ha allestito la strumentazione per la ripresa video. Le immagini in MEPG2 verranno inviate via USOS in streaming video.

Soichi ha avviato per la prima volta l’hardware di SpaceDRUMS (Space Dynamically Responding Ultrasonic Matrix). Si tratta di un test di accensione, e dopo qualche ora l’esperimento è stato disattivato nuovamente.

In Destiny, Soichi ha eseguito una attività IFM (manutenzione) all’apparato MCS SIGI GPS2 (Motion Control System / Space Integrated GPS/Inertial Navigation System / Global Positioning System 2). Si è trattato di un aggiornamento del firmware Honeywell e di alcuni altri dispositivi.
In merito al riposizionamento di PMA-3, Jeff e TJ hanno configurato il software DOUG del sistema mobile e  del braccio robotico, per una serie di simulazioni sulla ricollocazione dell’adattatore PMA. Successivamente Williams e Creamer si sono collegati con gli specialisti del braccio robotico SSRMS per discutere alcuni dettagli dell’operazione.

Alle 10:50 am EST sono continuate le riprese fotografiche in merito al disastro che ha colpito Haiti.

Sistema IWIS: da remoto è stata riprogrammato il sistema interno wireless IWIS in modo che possa registrare le variazioni strutturali della Stazione in occasione della movimentazione della Soyuz.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.