Contratti esecutivi per il sistema Galileo, operativo dal 2014

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La Commissione Europea ha annunciato il rilascio di tre dei sei contratti per l'acquisizione della capacità operativa iniziale del sistema di navigazione Galileo.

Il contratto per i servizi di supporto del sistema è stato aggiudicato alla Thales Alenia Space Italia, il contratto per un primo ordine di 14 satelliti alla OHB System AG, Germania e il contratto per i servizi di lancio ad Arianespace.

Tutto ciò consentirà la operatività del sistema europeo di navigazione via satellite a partire dalla Primavera del 2014.

Il vicepresidente della Commissione europea nonchè responsabile per i trasporti, Antonio Tajani ha espresso la fiducia nella realizzazione del programma, che negli anni scorsi ha subito qualche rallentamento.

Il contratto assegnato a Thales Alenia Space per i servizi di supporto sistema comprende i servizi industriali necessari per sostenere l' ESA per l'integrazione e la validazione del sistema. Il valore di questo contratto è di 85 milioni di euro.

La OHB System AG si è aggiudicata il primo ordine di 14 satelliti per un valore di 566 milioni di euro.
I satelliti restanti (fino a 18 unità) verranno ordinati successivamente, ogni volta con la OHB System e la EADS-Astrium GmbH in competizione per l'aggiucazione dell' ordine.

Il contratto con Arianespace riguarda il lancio di cinque lanciatori Soyuz, con a due satelliti per lancio, per un totale di 397 milioni di euro.
Il primo lancio è previsto per l'Ottobre 2012, dal Centro Spaziale di Kourou, seguito dagli altri quattro nel giro di un anno.

I contratti dovrebbero essere firmati ufficialmente nelle prossime settimane tra le società prescelte e l'ESA, che firmerà anche a nome della Commissione Europea.

I rimanenti tre contratti di appalto, rispettivamente per le infrastrutture di missione a terra, per le  infrastrutture di controllo e per le operazioni dovrebbero essere assegnati entro la metà del 2010.

Fonte: European Commission

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.