ISS Daily Report – Mercoledì 21 Ottobre 2009

ISS Daily Report  Mercoledì 21 Ottobre 2009

Dopo aver fatto spazio liberando e ripulendo l’area, Romanenko e Suraev hanno attrezzato FGB con il nuovi contenitori arrivati con HTV e che servono a stivare materiale dietro i pannelli dell’area 22. In seguito hanno iniziato a immagazzinare materiale catalongandolo con l’EDP di bordo. E stato qui sistemato anche lo speciale sedile che servirà in TMA-16 per portare giù “massa” quando la capsula dovrà tornare a Terra con solo due occupanti.

Nicole ha eseguito un primo trubleshooting con il nuovo COLBERT, che la vede al lavoro per cercare di risolvere un errore di comunicazione tra il Laptop di controllo e il sistema del Rack dello stesso COLBERT, che ha inibito la trasmissione dei dati di sessione, verso Terra. Con l’assistenza di Thirsk, Nicole ha lavorato in modo esteso anche all’esperimento italiano MDS, sostituendo un paio di filtri, ripulendo il box ed eseguendo i riempimenti di acqua e cibo. Come si sa, i topolini ancora in vita sono tre.

Thirsk ha inoltre preparato laptop e cavi di collegamento in previsione del reload della OpsLAN (Operations Local Area Network). L’attività ha previsto anche la preparazione di due nuovi Laptop T61p in Nodo-2 configurandoli come nuovi ISS-SERVER1 e ISS-SERVER2, sempre per le operazioni OpsLAN.
Williams invece ha dovuto lavorare al Laptop A31p che faceva parte della Workstation per il braccio robotico SSRMS. Ha estratto l’Hard Disk dalla Shell rotta e lo ha installato su una macchina nuova. La chassis rotto e l’Hard Disk della macchina nuova sono stati immagazzinati.

DeWinne ha continuato la riparazione a MELFI-2 lubrificando e sostituendo ulteriori parti che potrebbero essere la causa dello spegnimento del motore Brayton.
E servono altre 3 settimane prima che arrivi ULF3 (Atlantis) con gli ice-bricks per il ritorno dei campioni congelati.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.