STS-128 – Flight Day 15 – Landing

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Lo space shuttle Discovery ha concluso stanotte la missione STS-128 rientrando nell'atmosfera e atterrando senza problemi alla Edwards Air Force Base, in California.
A causa del maltempo che sta interessando la Florida, le due opportunità di atterraggio al KSC sono state cancellate, per cui si è optato per un atterraggio nella base aerea del deserto Californiano.
Dopo il via del centro di controllo di Houston, l comandante Frederick Sturckow e il pilota Kevin Ford hanno acceso i motori per il rientro alle 01,47 CEST.
Discovery è stata poi guidata sul corridoio di rientro e portata in linea con la Pista 22 della EAFB, planando dolcemente e posando le ruote del carrello principale alle 02,53:25 CEST( 17,53 locali).
L'apertura del paracadute frenante ha rallentato la corsa della navetta sulla pista, consentendo l'arresto delle ruote alle 02,54:35.
La durata della missione è stata di 13 giorni, 20 ore, 53 minuti e 45 secondi, durante i quali sono state compiute 219 orbite attorno alla Terra.
L'astronauta Timothy Kopra, rientrato con la Discovery dopo un soggiorno sulla ISS, ha effettuato un volo durato 58 giorni, 2 ore e 50 minuti, da quando è partito con l' Endeavour il 15 Luglio scorso.
Kopra è rientrato seduto su un seggiolino in posizione semisdraiata, dopo l'atterraggio egli non è sceso con gli altri per visionare lo shuttle, ma è rimasto all'interno per essere sottoposto ad esami, come parte di un esperimento scientifico.
Gli astronauti rientreranno oggi al Johnson Space Center di Houston mentre Discovery verrà predisposto al trasporto al KSC per mezzo del velivolo SCA.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.