Previsto per il 2012 il lancio di un nuovo satellite vietnamita.

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

L’Agenzia Vietnamita delle Poste e Telecomunicazioni (VPNT) ha confermato che nel 2012 sarà lanciato il secondo satellite per le telecomunicazioni denominato Vinasat-2, del costo previsto di 350 milioni di dollari.

Tale progetto segue a distanza di sedici mesi il lancio del precedente satellite per telecomunicazioni Vinasat-1.
L’Ente governativo non ha ancora comunicato se questo secondo satellite sarà prodotto con mezzi autoctoni o sarà assemblato utilizzando risorse esterne; infatti il primo satellite era stato prodotto dalla Lockheed Martin utilizzando la piattaforma A2100A.

Sicuramente il paese asiatico sta sviluppando le infrastrutture necessarie per monitorare il satellite, come ad esempio una stazione di controllo e di sorveglianza, allo scopo sia di contenere i costi che di rendersi indipendente. Il satellite Vinasat-1 è seguito attualmente dalla stazione di Uralla in Australia.

VNPT, riguardo al lanciatore da utilizzare, sta contattando altre società di gestione di lanci, oltre Arianespace che si era occupata nell’aprile 2008 di lanciare il precedente satellite, per mezzo di Ariane 5.

Vinasat-2 si propone di superare le capacità di trasmissione dati del satellite attualmente in orbita che corrispondono a 10.000 scambi “voice”/Internet/trasmissione di dati, 120 canali TV, in modo da portare servizi a zone montagnose e isole che restano fuori dalla portata dei ripetitori terrestri.
Il sistema Vinasat dovrebbe implementare inoltre benefici per l’attività ittica, le industrie marine, controllare la prevenzione delle catastrofi naturali e supportare le eventuali operazioni di soccorso, sempre secondo quanto dichiarato dall’Agenzia Vietnamita delle Poste e Telecomunicazioni.

L’Amministratore della Agenzia ha inoltre aggiunto che dal 2010, quando Vinasat-1 sarà a pieno regime, si dovrebbero recuperare gli investimenti prodotti, vendendo ai paesi circostanti i canali a disposizione.

Nella foto (fonte VNPT) concept-art del satellite Vinasat